La rassegna

Paesaggio e arte nel Parco delle Dune costiere

​Secondo fine settimana di appuntamenti per "LandXcape"

Spettacolo
Ostuni sabato 29 settembre 2018
di La Redazione
Fiume Morelli
Fiume Morelli © n.c.

Secondo fine settimana di appuntamenti per LandXcape, progetto culturale multisciplinare di valorizzazione integrata del patrimonio identitario e paesaggistico del Salento, attraverso i linguaggi dell’arte, del racconto e del paesaggio.

LandXcape, che nasce dalle istanze di chi opera quotidianamente sul territorio (associazioni di categoria, ambientali, mondo dell'agricoltura, del turismo verde, dell'artigianato e dell'ambiente) vuole restituire al pubblico, attraverso l’arte e la poetica narrativa dei luoghi, il senso della trasformazione (volontaria ed involontaria) del paesaggio.

Ecco gli appuntamenti in programma sabato 29 settembre nel Parco delle Dune costiere.

Due le azioni previste oggi, con tre momenti diversi. La mattina, dalle 10.30 alle 13.30 (Albergabici - Centro Visite del Parco Dune Costiere - strada statale 16 km 870, 72017 Ostuni) ci sarà il secondo appuntamento con i Dialoghi sul Paesaggio di LandXcape, per continuare a riflettere insieme sul paesaggio culturale salentino e sulla sua rigenerazione, anche grazie alle idee dei giovani agricoltori delle aziende del parco.

Durante l'incontro dal titolo “Landscape Under 35” sarà presentato il documentario "Human's Landscape". Dialogheranno sul tema: Gianfranco Coppola, sindaco di Ostuni; Francesco Zaccaria, sindaco di Fasano; Enzo Lavarra, presidente del parco ospitante; i protagonisti e i registi del documentario 'Human's Landscape' presentato nell'ambito della Conferenza di Europarc a Cairngorms (Scozia) - European Parks: Inspired by the Next Generation (The Europarc Federation); Andrea Pierdicca, narratore e ricercatore (Progetto Radici nel Cielo). Modera Simonetta Dellomonaco, coordinatore scientifico del progetto LandXcape. A conclusione del dialogo è previsto una degustazione del territorio a cura delle aziende biologiche a marchio Parco.

Alle 19.30, sempre il Parco Dune costiere ospiterà prima la visita guidata I luoghi segreti dell’acqua per scoprire quale segreto condividono gli ulivi secolari e l'acqua (Fiume Morelli, Casa del Mare) per continuare il percorso di ascolto e confronto sul paesaggio culturale salentino e conoscere le bellezze del territorio.

A seguire, lo spettacolo In teatro con i Piedi per Terra (ore 21.30 - ingresso gratuito - informazioni e prenotazioni al 348 1638288), realizzato all'interno della rassegna “Il Salento Racconta” con Andrea Pierdicca (voce) ed Enzo Monteverde (chitarra) per la regia di Antonio Tancredi, con i contributi video di Nicolò Vivarelli. Questo spettacolo, prodotto da Radici nel Cielo, è un viaggio alla ricerca del senso di appartenenza alla terra e alla comunità umana. Il progetto è partito con un mese “on the road” attraverso le campagne italiane per realizzare il documentario “Con i Piedi per Terra”: 4.000 chilometri, 26 tappe e 70 interviste dove abbiamo ascoltato le storie e le voci di tanti contadini, artigiani, allevatori, medici, ricercatori scientifici e professori universitari. In parallelo è iniziato anche un altro viaggio tra quegli autori del passato che, come contadini, hanno lasciato nelle loro pagine i semi di un pensiero antico. Con “In Teatro con i Piedi per Terra - Spettacolo AgriCulturale” questi due percorsi si intrecciano insieme creando un unico viaggio in cui l’umanità di ieri e l’umanità di oggi si riuniscono in un grande convivio. Attraverso narrazione, musica e video, le parole dei nostri antenati insieme a quelle di chi oggi sta praticando un cambiamento reale si ritrovano in un pensiero comune: il rinnovamento della società dipende dalla cura della terra che dobbiamo tornare a riconoscere come sacra (incontro per visita e spettacolo Lido Morelli – strada statale 379 Bari-Brindisi, uscite Pilone o Torre Canne).

«Partecipare a un progetto come questo è per noi molto importante - commenta Enzo Lavarra, presidente del Parco Dune costiere -. Attraverso l'arte e l'intervento di artisti internazionali e la loro creatività si parla di tutela ambientale e di valorizzazione delle aree naturali protette del nostro territorio».

Lascia il tuo commento
commenti