Campionato di Promozione

L’ASD Ostuni 1945 torna a respirare: vittoria per 0 – 2 in casa del Sava

I gialloblu si confermano implacabili in trasferta, mantenendo salda la seconda posizione in classifica a tre punti dal Brindisi, stoppato dal pareggio casalingo contro il Deghi

Calcio
Ostuni lunedì 26 febbraio 2018
di Domenico Triarico
L’ASD Ostuni 1945 torna a respirare: vittoria per 0 – 2 in casa del Sava
L’ASD Ostuni 1945 torna a respirare: vittoria per 0 – 2 in casa del Sava © OstuniLive.it

Casca a fagiolo per l’Ostuni l’appuntamento contro il Sava, fanalino di coda del girone, fermo a 10 punti a pari merito con il Massafra. Ciraci è costretto a schierare la miglior formazione contro i tarantini in modo da tenere a distanza Tricase, vittorioso nello scontro diretto della scorsa giornata al “Vito Asciano” e ora distante solo un punto. Parte titolare Colluto, dopo un mese passato tra tribuna e panchina, così come Gennari, definitivamente guarito dall’influenza.

Sono proprio i due rientranti a confezionare al 13’ il gol che vale il vantaggio per i gialloblu con il numero 10 che trova l’imbucata perfetta per Colluto che insacca abilmente. Ostuni è determinato a portare a casa i tre punti e al 25’ Diagnè si trasforma in bomber e di testa sugli sviluppi di un corner mette la palla in rete e il risultato in cassaforte. Il resto della prima frazione vede un Ostuni in pieno controllo del gioco. Il secondo tempo, tuttavia, è caratterizzato dalla voglia di rivalsa del Sava che crea non poche preoccupazioni alla retroguardia gialloblu.

Il centrocampo e la difesa si trovano più volte in affanno e Forbes va due volte incontro all’ammonizione, con conseguente espulsione. L’unica azione pericolosa degli ospiti capita a Parisi, ben pescato da Narracci, che conclude sulla traversa. A dieci minuti dalla fine, ecco l’ennesima tegola per i ragazzi di Ciraci: Danese cade male e si infortuna alla caviglia. Al termine della partita Ostuni porta a casa tre punti ma anche la consapevolezza di aver concesso troppo agli ultimi in classifica nella seconda frazione.

L’espulsione di Forbes è emblematica del momento non troppo esaltante che sta passando la squadra capitanata da Salvatore Petruzzella, e se da un lato il ritrovamento di una pedina importante come Colluto aiuta, dall’altro l’infortunio di Danese, i cui tempi di recupero sono da definire, non è sicuramente l’evento più confortante della domenica gialloblu. L’Ostuni, d’altro canto, si conferma implacabile in trasferta, zero le sconfitte per i ragazzi di Ciraci fuori dalle mura amiche, ma quantomeno fragile in casa, dove la vittoria non arrivada un mese (il 5-1 contro il Carovigno). Domenica prossima al Comunale la sfida sarà contro il Salento Football, squadra che campeggia a metà classifica in cerca della salvezza matematica. L’obiettivo è la vittoria, dato lo straordinario momento del Tricase, che non si ferma più, e quello traballante del Brindisi che raccoglie solo un punto nella gara interna con il Deghi Calcio.

Lascia il tuo commento
commenti