Serie C Silver

Cestistica Ostuni torna a far sognare: un Laquintana da record contribuisce ad annientare il Ruvo

Finalmente si intravede la luce in fondo al tunnel per la squadra ostunese che, grazie a una performance stellare di Vanni Laquintana, inchioda il Ruvo. Dopo il riposo pasquale si torna a giocare l'8 aprile, ad Altamura

Basket
Ostuni venerdì 30 marzo 2018
di La Redazione
Cestistica Ostuni torna a far sognare: un Laquintana da record contribuisce ad annientare il Ruvo
Cestistica Ostuni torna a far sognare: un Laquintana da record contribuisce ad annientare il Ruvo © Cestistica Ostuni

Cestistica Ostuni inizia a intravedere la luce in fondo al tunnel, prima di una Pasqua serena e in vista del rush finale della stagione, con l'ultima partita di regular season in programma per capire quale sarà la nostra posizione finale in classifica. In quello che era uno scontro diretto decisivo contro ll Ruvo, i gialloblù hanno sfoderato un'ottima prestazione, battendo la Talos e prendendosi due punti mai in discussione durante l'arco dei 40 minuti.

Indiscutibile mattatore della serata Vanni Laquintana, che con 45 punti entra nella storia della Cestistica: nessuno prima di lui aveva segnato così tanto in Serie C. Solo Angelo De Leonardis (48 punti nella stagione 2012/13) aveva fatto meglio, ma in Serie D, mentre Brachon Griffin, nell'ottobre 2015, si era "fermato" a 42 sul campo dell'Invicta Brindisi. Per il numero 8 monopolitano, un discreto 43 di valutazione con 14/14 (!) da due e 5/12 da tre, un rebus irrisolvibile per gli ospiti.

La squadra di coach Gatta si è presentata al PalaGentile fiduciosa e con la voglia di vincere, dopo aver asfaltato Manfredonia, inseguendo il sesto posto in classifica. I ruvesi sono probabilmente rimasti sorpresi dalla prestazione dei gialloblù, che dopo qualche settimana di appannamento stanno cercando di tornare nella forma migliore: ottimo l'approccio già dai primi minuti del match, senza pause fino all'intervallo chiuso sul +21 (55-34).

Oltre al già citato Laquintana, sempre meglio anche Kasongo (18 punti e 6 rimbalzi), in crescita anche fisica e atletica, e la coppia Caloia-Vignali, che al di là dei numeri hanno dato energia nel pitturato e intensità difensiva, come anche Di Salvatore. Ma è la prova difensiva dei nostri a conquistarsi, per una volta (e speriamo non sia l'ultima) un ruolo da protagonista, con Ruvo tenuta a 69 punti (all'andata furono 108) e giocatori come Sabeckis, Van Zijverden e Pezzarossa limitati ampiamente sotto la doppia cifra, con il solo Serino ad impensierire gli ostunesi.

Due vittorie di fila non devono però accendere facili entusiasmi: il momento grigio sembra quasi alle spalle, ma saranno le prossime settimane a dire di più sul destino della squadra ostunese. La vittoria con Ruvo indubbiamente regala una certezza: la posizione minima in classifica. Il sesto posto è infatti ipotecato da una Cestistica che domenica prossima (8 aprile), andrà ad Altamura a "scegliersi" l'avversario del primo turno playoff. In uno strano gioco di incastri, salvo sorprese, in caso di vittoria sul campo della Libertas saranno proprio i biancorossi gli avversari di Tanzarella e compagni (con fattore campo a favore dei gialloblù).

Una sconfitta relegherebbe i gialloblù al sesto posto, con Altamura quarta e Francavilla quinta, e un Villa-Ostuni ai quarti di finale (e con fattore campo a sfavore). Se invece Francavilla dovesse perdere l'ultima gara casalinga con Manfredonia, con un arrivo a tre, Ostuni potrebbe persino sperare (con la classifica avulsa) in un quarto posto: ma sembra improbabile che i biancoblù si facciano sfuggire la quarta piazza davanti al proprio pubblico contro una Angel in palese difficoltà nelle ultime giornate.

TABELLINO (al link le statistiche complete)
http://fip-web.azurewebsites.net/MatchStats.aspx?ID=189&MID=34433&rg=PU
Cestistica Ostuni - Talos Ruvo 93-69 (29-16; 55-34, 79-48)

OSTUNI: Vignali 3, Cafarella, Laquintana 45, Caloia 13, Tanzarella 2, Baraschi 7, Semerano NE, Masciulli 3, Petraroli, Kasongo 18, Di Salvatore 2, Giannotte NE. Coach: Romano.
RUVO: Perazzo 1, Carnicella 3, Palacio, Mascoli 4, Gatta 15, Mazzilli 2, Serino 24, Zlatkov NE, Sabeckis 6, Van Zijverden 5, Pezzarossa 9. Coach: Gatta.
ARBITRI: Lenoci (TA), De Carlo (LE).


Lascia il tuo commento
commenti