Il pilota

Mondiale Cik-Fia, Marseglia tra i primi venti

L’alfiere Kart Republic in gara a Kristianstad

Altri Sport
Ostuni giovedì 27 settembre 2018
di La Redazione
Leonardo Marseglia
Leonardo Marseglia © n.c.

Il mondiale è una gara a sé stante, il weekend più lungo dell’anno. Leonardo Marseglia è arrivato a Kristianstad, Svezia, con una gran voglia di rivincita dopo un campionato europeo decisamente amaro. Il fine settimana era cominciato con il piede giusto, ma la Dea Bendata gli ha voltato le spalle ancora una volta.

Nella giornata di venerdì Leonardo ha messo a referto il 21mo tempo, classificandosi poi nono e quinto nelle prime due manche. Il giorno seguente ha confermato il quinto posto nella terza manche, ma non prende parte alla quarta gara a causa di un problema tecnico. Questa defaillance ha rovinato l’intero weekend. Leonardo non si è perso d’animo ed ha continuato a lottare portando a casa altri due ottavi posti nelle due manche rimanenti, qualificandosi al 25° posto in finale.

Nella gara della domenica pomeriggio, subito dopo la partenza, Marseglia ha accusato un altro piccolo problema al motore. Il 15enne pugliese è rimasto lontano da contatti e bagarre, ricominciando a recuperare posizioni giro dopo giro. Sotto la bandiera a scacchi è passato in 21ma posizione, ma con penalità e squalifiche la sua posizione finale è 17ma.

«È dura da mandar giù, senza il problema tecnico nella quarta manche sarei partito nella prima metà di schieramento in finale e sarebbe stata completamente un’altra gara» dichiara. «Anche quel piccolo intoppo allo spegnersi dei semafori in finale ha rovinato i miei piani di rimonta, ma alla fine posso comunque essere soddisfatto perché ho lottato con tutto me stesso. Faccio le mie congratulazioni a Lorenzo per il titolo mondiale, se lo merita. Colgo l’occasione per ringraziare anche tutta la famiglia Kr, Dino Chiesa, i miei sponsor e la mia famiglia per l’incredibile supporto durante tutto l’arco del weekend! Vediamo ora il futuro cosa ha in serbo per me».

Lascia il tuo commento
commenti