La pasta “alla barese”

Dedicata agli amanti dei sapori mediterranei, una ricetta semplice e molto gustosa

Claudia Massaro Tacchi(ni) in cucina
Ostuni - sabato 29 aprile 2017
La pasta “alla barese”
La pasta “alla barese” © Tacchi(ni) in cucina

Anche oggi una giornata di corsa. Sveglia all’alba, bimbe a scuola, pulizie domestiche. Spolvera l’angolo ottuso dietro l’armadio, innaffia le piante, stendi i panni e anche oggi mezzogiorno è giunto in un lampo. Mentre io e il Mastro Lindo che è in me (solo il sabato mattina) pensavamo al pranzo riordinando le ultime cose, mi sono ricordata che esiste un piatto salva-pranzo, che piace a tutta la famiglia. Quando penso ad un piatto veloce, gustoso ed abbastanza versatile e penso che in meno di mezz’ora avrò preparato tutto, mi sento più gratificata di Igino Massari che prepara i macarons! Poi la voce di Chiara Civello che entra in ogni angolo della casa come la polvere, la telefonata di un’amica che mi dice di aspettare un bimbo, le mie principesse che stanno per rientrare, un mazzo di fiori recapitato da mio marito…Oggi avevo una carica fenomenale e il risultato è stato straordinario!

Ingredienti: pomodorini pachino; pan grattato; Parmigiano; olio; sale; capperi; prezzemolo; erbe aromatiche.

Preparazione: il segreto della pasta alla barese è nel trito con cui verranno conditi i pomodori. Io utilizzo una base di pangrattato e prezzemolo e aggiungo capperi, parmigiano, erbe aromatiche (oggi ho usato timo e origano, ma nel periodo estivo uso la menta e il basilico). Ho tagliato i pomodori a metà e li ho posizionati in una teglia da forno, cospargendoli con il trito. Ho aggiunto del sale, un filo d’olio e infornato per 15 minuti in forno caldo a 200 gradi. Nel frattempo ho messo in cottura la pasta. Al termine ho unito i pomodorini alla pasta e ho servito alla mia famiglia affamata.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti