Immaginiamo il nuovo anno

Anno nuovo, vita nuova?

Rosaria D'Amico Professione Counselor
Ostuni - sabato 06 gennaio 2018
Immaginiamo il nuovo anno
Immaginiamo il nuovo anno © web

Eccoci, siamo nel 2018. Nuovi buoni propositi albergano la nostra mente (o sono vecchi e mai realizzati e li spacciamo per nuovi?)…”dimagrirò”… “non fumerò più”… “andrò in palestra”… “ gestirò meglio i soldi”…” “sarò più disponibile con chi amo”….fiumi di parole, di pensieri…sì di pensieri.

Sapete che i giusti pensieri possono modificare la nostra realtà? ecco sganciata la bomba…sì questo concetto sarà considerato come una bomba dagli scettici.

Ebbene …i ricercatori hanno dimostrato che se diveniamo capaci di immaginare una nuova esistenza, possiamo crearla; se vogliamo davvero cambiare ciò che non va nella nostra vita e viverla a pieno non dobbiamo fare altro che restare a contatto con il nostro immaginario per seguire le strade che ci indica.

Le indagini neurofisiologiche hanno infatti dimostrato che l’immaginazione è in grado di attivare engrammi neuromotori analoghi a quelli che attiva un’azione concreta. L’immaginazione possiede pertanto una specifica affinità con l’azione.

E’ per questo che nella nostra attività di counseling facciamo un largo uso delle tecniche immaginative.

Sia in sedute individuali che di gruppo utilizziamo la visualizzazione per aiutare il cliente a “vedere con la mente”, a visualizzare appunto.

Con l’uso delle tecniche immaginative il soggetto sperimenta il “come se”, il “quasi reale” e questo gli permette di effettuare esperienze quasi reali prima di vivere gli eventi nella realtà, li agisce prima di agirli nella realtà e ciò provoca in lui cambiamenti e attivazioni a livello somato-psichico.

In sintesi tutti noi abbiamo la capacità di pensare qualsiasi cosa decidiamo di pensare.

Questo grande potere che inconsapevolmente abbiamo comporta che, se ci esercitiamo abbastanza, possiamo liberarci da mille pensieri ossessivi che ci angustiano….

Insomma scegliamo i giusti pensieri, cambiamo il nostro stato d’animo, continuiamo a farlo e un giorno questi giusti pensieri diverranno realtà, semplicemente perché ci orienteranno a prendere le decisioni più funzionali al raggiungimento dei nostri obiettivi.

Ad alcuni sembrerà fantascienza, ma con la giusta tecnica e un adeguato esercizio tutto si può fare, anche questo è stato provato.

E quindi, ritornando ai buoni propositi a cui si accennava all’inizio, non c’è nulla di scontato o banale nel pensarli, concepirli o enunciarli anche se qualcuno attorno a noi ci deriderà o non ci crederà…l’unica cosa sbagliata è non continuare, non continuare a concepirli, arricchendoli magari di particolari e prospettive, smettere di pensarli e ripensarli ed enunciarli scegliendo le giuste parole per automotivarci.

Ecco la cosa sbagliata.

Insomma continuate e continuate, finchè un giorno quei pensieri o propositi diventeranno realtà.

“La nostra vita è quella che i nostri pensieri vanno creando” Marco Aurelio

L’immaginazione è tutto. E’ l’anteprima delle attrazioni che il futuro ci riserva. L’immaginazione è più importante della conoscenza.” Albert Einstein

Vedete? Sono le parole dei saggi…non sono io a dirlo.

Buon anno!

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti