Tradizioni

Suoni dal mondo in Villa comunale

“I sapori del folklore” diventa "Alìa – Ostuni International Folk Festival". Appuntamento domenica 19 agosto

Spettacolo
Ostuni giovedì 16 agosto 2018
di La Redazione
Ostuni
Ostuni © n.c.

La perla bianca che sovrasta la distesa degli ulivi millenari, diventa ombelico del mondo della cultura popolare grazie ad Alìa – Ostuni International Folk Festival.

La manifestazione è organizzata per l’ottavo anno consecutivo dal gruppo folk Città di Ostuni con il sostegno del Comune di Ostuni – Assessorato al Turismo e il patrocinio del Parco naturale regionale delle Dune Costiere, Gal Alto Salento, Libero comitato Anti-Xylella e Federazione italiana tradizioni popolari.

Il festival, radicato nella tradizione della programmazione artistica ostunese, è un vero e proprio incontro di cultura popolare mondiale tra le migliori scuole di folklore internazionali che si incontrano per dare vita ad una commistione di suoni, ritmi e colori.

Dopo i successi ottenuti nelle precedenti edizioni, la kermesse cambia volto: il nome è mutato dalla precedente denominazione “I sapori del folklore”, per rimarcare il forte legame degli organizzatori con il proprio territorio. La manifestazione sarà dedicata alla terra degli ulivi millenari, una distesa verde unica al mondo, minacciata dalla Xylella fastidiosa. L’Alìa, che in vernacolo ostunese significa appunto “ulivo”, diventa simbolo di cultura, storia e aggregazione dei popoli del mondo.

Appuntamento domenica 19 agosto nella Villa comunale di Ostuni. Il festival sarà preceduto dall’usuale corteo storico tra le vie cittadine con gruppi folklorici e attacchi di tradizione, con partenza alle 20:30 da via Tenente Specchia. Dopo una piccola sosta in piazza della Libertà, il corteo farà capolinea all’interno della Villa comunale di Ostuni, dove alle 21.30 si darà inizio allo spettacolo.

Dopo la consueta apertura dei ragazzi del gruppo folk Città di Ostuni, si assisterà ad un susseguirsi di performance dei gruppi folklorici internazionali in abito tradizionale, che daranno voce e colore alla Città bianca.

Prenderanno parte alla manifestazione le migliori scuole di folklore provenienti dall’isola caraibica della Martinica, dalle distese pianure della Polonia e dalla penisola Messicana. Pizzica, danze caraibiche, musiche messicane e mazurka polacca si fonderanno insieme dando vita a un intreccio culturale tutto da scoprire.

Non mancherà l’enogastronomia locale con un’area attrezzata che regalerà ai fruitori un viaggio tra i sapori ed i profumi antichi locali. La serata sarà presentata da Francesco Pecere.

Lascia il tuo commento
commenti