Full immersion nella musica dei 5 continenti

Ghironda Summer Festival 2016 fa tappa a Ostuni il 30 e 31 luglio

L'ultimo fine settimana di luglio inonderà le strade della Città Bianca di buona musica proveniente da tutto il mondo, grazie al Summer Festival Ghironda che quest'anno, per la prima volta, fa tappa a Ostuni

Spettacolo
Ostuni martedì 26 luglio 2016
di La Redazione
Mariachi Tierra de Mexico
Mariachi Tierra de Mexico © n.c.

Sta per aprire i battenti, il prossimo fine settimana a Ostuni, la ventesima edizione del Summer Festival Ghironda 2016, ideato vent’anni fa da Giovanni Marangi.

A partire dalle 20.30, il centro storico di Ostuni, dove la manifestazione fa tappa per la prima volta,  sabato 30 e domenica 31 luglio si animerà di suoni, colori e linguaggi del mondo lungo le otto postazioni dislocate tra strade, vicoli e piazze, con la novità del Ghironda Garden, un’area food & drink situata lungo via Oronzo Quaranta. Ad esibirsi saranno i Mariachi Tierra de Mexico, la cantante haitiana Rachelle Jeanty in un incontro con i ritmi del Ciad del Willy Sahel Trio, i tedeschi Tanga Elektra, che fondono nell’elettronica il neo-soul e il funk, il “gruppo di strada” Canzoni da Marciapiede, i campioni brasiliani della capoiera, Carcarà, gli acrobati ghanesi Adesa, il gruppo Swinging Four e gli specialisti dello swing in coppia, Anita&Davide, il duo Sirianni-Rebaudengo, che celebra la musica di Fabrizio De André, i suonatori di hang drum, Zoot Lynam, il giovane talento pugliese della chitarra, Angelo Lippolis, l’ivoriano Aly Keita, uno dei migliori interpreti al mondo del balafon, i campioni della clownerie musicale, Marlon Banda, il trio Latin Stride & Flamenco composto da Jordi Barceló (pianista e compositore), Manuel Alonso (chitarrista flamenco) e Pablo Gómez Molina (cajón), i bengalesi Milòn Mèla in uno spettacolo di arti performative indiane e il gruppo di musica popolare, Paolo Giancola Quintet.

Due delle otto postazioni sono previste ai margini del Ghironda Garden, in viale Quaranta, altre due lungo via Cattedrale, mentre gli altri palcoscenici saranno allestiti sul sagrato della Cattedrale, in piazzetta Sant'Oronzo, in piazza dela Libertà e in via Brancasi.

Le sonorità di gruppi provenienti da Inghilterra, Messico, Haiti, Ciad, Germania, Brasile, Ghana, Spagna, Andorra, India, Mali e Italia, riempiranno quindi le strade più centrali del centro storico. A esibirsi al Ghironda Summer Festival 2016,  ci sarà anche  la Top Shelf Band, il vivace gruppo londinese il cui brano «The Devil May Care» fa parte della colonna sonora del film «La teoria del tutto», vincitore del Premio Oscar nel 2015.

Per la due giorni nella Città bianca, che con la Ghironda ospiterà anche Goran Bregovic per lo special event del 27 agosto, sono attesi, infatti, decine di artisti da Messico, Haiti, Ciad, Germania, Brasile, Ghana, Spagna, Andorra, India, Mali e Italia, per un abbraccio ideale con le migliaia di spettatori che renderanno ancora una volta l’appuntamento unico nel suo genere, perché è nel continuo confronto col pubblico che nasce e si consolida il successo della Ghironda.

La Ghironda  è un festival che unisce, pubblico e artisti, artisti e organizzatori, ma unisce anche le decine di “ghirondini” che rappresentano l’anima stessa della manifestazione. Quest’anno i ragazzi che promuovono la rassegna nelle località turistiche pugliesi, già in viaggio da giorni sui pullman griffati Ghironda Summer Festival, stanno inoltre informando villeggianti e residenti dell’importante iniziativa «Acqua e Vento», inserita nel Festival, con cui, dal 5 al 7 agosto, Ostuni accenderà i riflettori sul porto di Villanova, appena entrato nella «rete» di approdi turistici insieme a Otranto e Trani.

Per informazioni sull'evento visitare il sito www.laghironda.it.

Lascia il tuo commento
commenti