Trasporti

Elettrificazione linea ferroviaria del Salento, il plauso di Abaterusso

Il consigliere regionale: «Buona notizia. Adesso si lavori per rispettare il cronoprogramma»

Politica
Ostuni lunedì 10 settembre 2018
di La Redazione
Ferrovie Sud Est
Ferrovie Sud Est © n.c.

«L’anticipo di un anno dei lavori di elettrificazione della linea ferroviaria del Salento è indubbiamente una buona notizia». Commenta così il consigliere regionale Ernesto Abaterusso, da tempo impegnato in Regione e a Roma per il raggiungimento di questo risultato, l’impegno sottoscritto nel vertice tra Fse e l’assessore Giannini.

«Dopo anni di battaglie personali - aggiunge -, si dà il via a quello che per me è un risultato importante, la realizzazione della metropolitana di superficie del Salento, un progetto per decenni chiesto e auspicato, che però non era mai arrivato sul tavolo della Regione e che, solo grazie al mio lavoro, è stato inserito nel Patto per la Puglia».

«Ringrazio l’assessore Giannini - prosegue il consigliere regionale di Art.1-Mdp/Leu – per l’interessamento e per la volontà, confermata più volte, di contribuire alla realizzazione di questo progetto. A lui va dato atto di aver mantenuto gli impegni assunti due anni fa che oggi, finalmente, diventano realtà».

«Gli interventi che inizieranno nei prossimi mesi – aggiunge Abaterusso – rappresentano la giusta risposta alle richieste avanzate da una provincia per anni penalizzata, che chiede a gran voce un salto di qualità del servizio trasportistico locale per un nuovo rilancio della mobilità e per la crescita economica di un territorio a forte vocazione turistica. Gli investimenti per l’elettrificazione della linea ferroviaria saranno dunque il primo, importante, passo verso la realizzare della tanto attesa metropolitana di superficie del Salento, infrastruttura che cambierà il volto del sistema di trasporto locale su rotaia».

«L’auspicio ora è che il cronoprogramma di realizzazione dell’opera sia pienamente rispettato e che si continui a lavorare per garantire ai pendolari e agli utenti un servizio pubblico degno di questo nome. Da parte nostra continueremo a lavorare e a batterci senza sosta per rivendicare il giusto diritto alla mobilità dei cittadini salentini».

Lascia il tuo commento
commenti