La lettura si diffonde

Liber Libro: in arrivo la prima Biblioteca diffusa di Ostuni

Sono ventisei le attività commerciali che hanno aderito all'iniziativa ideata da due ragazze ostunesi, appassionate di lettura e fervide sostenitrici della libertà di pensiero e di espressione

Cultura
Ostuni martedì 20 dicembre 2016
di La Redazione
Liber Libro: in arrivo la prima Biblioteca diffusa di Ostuni
Liber Libro: in arrivo la prima Biblioteca diffusa di Ostuni © nc

"Liber Libro" sarà la prima biblioteca diffusa esistente e prenderà il via domani, mercoledì 21 dicembre, proprio nella Città bianca, grazie alla partecipazione di ventisei punti vendita che hanno aderito entusiasticamente all'iniziativa. Negozi di abbigliamento, di pneumatici, pub, bar, palestre, farmacie, parrucchieri ed anche una chiesa ospiteranno il veicolo originale di “Liber Libro”: cassettine bianche con i cosiddetti LIBRI LIBERI, gratuiti a disposizione della popolazione.

La cultura libera, libera la cultura” è il motto alla base del progetto che intende rivitalizzare il valore del libro cartaceo e l'importanza all'approccio "fisico" alla cultura, l'unico capace, secondo le due ideatrici del progetto - di generare comunicazione, confronto e dialettica e di garantire una crescita dell'individuo che non si fermi a uno strato superficiale di sapere.

Non siamo datate, né anagraficamente né mentalmente - spiegano Simona Ciccarese e Chantal Celino - ma siamo impressionate dall'aridità, dall'isolamento e dall'ignoranza del sempre disponibile, che la tecnologia porta con sé. Desideravamo creare uno stratagemma per smuovere le coscienze, consapevoli del fatto che Goethe, Wilde, Fromm, Hesse, Sepulveda, Schopenhauer, Leopardi, Storella, e tutti gli altri artisti che incrociamo nella nostra vita, siano fondamentali per la crescita personale e spirituale. Non cerchiamo la perfezione, né crediamo sia raggiungibile, ma semplicemente vorremmo stimolare l'apertura ad una certa criticità, che rappresenta secondo noi lo strumento per una migliore consapevolezza di sé e del mondo circostante e riflettere se stiamo perdendo qualcosa lungo la strada dell'innovazione e della tecnologia a tutti i costi”.

Il Comune di Ostuni patrocina l’iniziativa e ha concesso al progetto “Liber Libro” l’uso per un mese della Villa comunale Sandro Pertini, della Villetta dell’Acquaro e della Villetta del Cristo Re, dove i LIBRI LIBERI saranno appesi agli alberi, anche questi liberi di essere prelevati. Le due ideatrici promettono un calendario ricco di eventi: presentazioni di libri, caccia al tesoro, conferenze, concerti, mostre fotografiche, proiezioni. Gli aggiornamenti saranno reperibili sulle pagine social “Liber Libro Ostuni” di Facebook , Instagram e Google +.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Danilo Urso ha scritto il 24 novembre 2017 alle 15:42 :

    Parole giuste ed iniziativa eccellente. Un'unica notazione per segnalarvi la presenza, da tanti anni ed a livello nazionale, del "Progetto Manuzio": mette in linea costantemente tante Opere, trascritte in formato digitale e scaricabili gratuitamente. Il nome del sito è "Liber Liber". Rispondi a Danilo Urso