Piccolo Festival della Parola

Ostuni vestita di poesia grazie alla “Notte dei Poeti”

Due giorni di eventi dedicati alla poesia nella Città Bianca, grazie alla manifestazione la "Notte dei Poeti" organizzata dall'agenzia di comunicazione leccese "Farm"

Cultura
Ostuni lunedì 13 giugno 2016
di Antonella Greco
Ostuni vestita di poesia grazie alla "Notte dei Poeti"
Ostuni vestita di poesia grazie alla "Notte dei Poeti" © @Ostunilive

La poesia non è morta, come qualcuno asserisce, ma conserva una vitalità sorprendente che resiste continuando a tracciare strade e a costruire mondi.

Se ne è avuta una dimostrazione pratica a Ostuni, con la manifestazione La Notte dei Poeti- piccolo festival della Parolache, da venerdì 10 fino alle prime ore di domenica 12 giugno, ha acceso la Città Bianca di eventi sotto l’egida della Musa Calliope. Si è iniziato giovedì pomeriggio con la presentazione/performance del libro di Marcantonio Gallo, “Dentro/fuori: carcere & dintorni”.

Dalla mattina del venerdì Piazza della Libertà si è riempita delle casette di legno che promuovevano la migliore editoria pugliese con il “Book Market”, mentre poesie sparse venivano lasciate in vari angoli del centro storico, seguendo le tracce di una intrigante 'Semina Poetica' e dello "Stendiversomio", poesie in libertà, scritte su fogli a forma di abito, e lasciate in giro da Ma Rea, il poeta errante.

E poi incontri, presentazione di libri, declamazione di poesie dalla viva voce degli autori oppure di voci recitanti. Avvincente la gara a colpi di versi del “Poetry Slam”, all’interno di Chiostro San Francesco, che ha visto sfidarsi nove poeti di tutte le età e che ha visto salire sul podio il giovane Giuliano De Santis. Molto intensa, per i pochi presenti che hanno strenuamente resistito al vento freddo che soffiava all'interno del Chiostro San Francesco, è stata la proiezione del film “La ragazza Carla”, tratto dal poema di Elio Pagliarani, con la sapiente regia di Alberto Saibene.

Si è poi continuato con gli appuntamenti organizzati dall’instacabile Fortino letterario n.47 di “Inchiostro di Puglia” che ha organizzato a Palazzo Tanzarella, suggestiva sede della “Fondazione Dieta Mediterranea”, originali interviste a poeti e scrittori, oltre a una geniale vendita di cibo per anima e corpo, offrendo l’antologia di “Inchiostro di Puglia “ insieme a ortaggi biologici, ingredienti ideali per una ‘padellata alla pugliese’. Con la complicità della luna che illuminava la Cattedrale, Simone Franco e Andrea Sirianni hanno declamato i versi di Vittorio Bodini, Girolamo Comi e Vittorio Pagano. In Largo Stella, sono state recitate le poesie dell'indimenticato poeta pugliese Antonio Verri.

La “Notte dei Poeti” si è infine conclusa con una splendida performance di musica e versi dell’eclettico poeta e musicista Vittorino Curci, tenutasi nella splendida Chiesa di San Vito Martire (le Monacelle), prestigiosa sede del Museo di Civiltà preclassiche della Murgia meridionale.

Due giorni intensi e densi di eventi che hanno dimostrato, ancora una volta, come la poesia, declinata in ogni sua forma, continui ad essere una scintilla rivoluzionaria che continua a far sognare, meditare e riflettere.

 

Lascia il tuo commento
commenti