Turismo

Al via corso d’inglese per operatori commerciali

Organizzato dal Distretto urbano del commercio Città Bianca e avviato in collaborazione con l’amministrazione comunale

Attualità
Ostuni domenica 30 settembre 2018
di La Redazione
Al via corso d’inglese per operatori commerciali
Al via corso d’inglese per operatori commerciali © n.c.

Lo sviluppo economico del comparto turistico passa attraverso la formazione continua degli operatori coinvolti. Dopo aver appreso teoria e tecniche di vendita nel mercato elettronico con il corso “Commercio On Line Base”, i commercianti ostunesi hanno avuto la possibilità d’iscriversi al corso d’inglese organizzato dal Distretto urbano del commercio Città Bianca e avviato in collaborazione con l’amministrazione comunale – Assessorato alle Attività Produttive.

Rivolto esclusivamente alla crescita professionale degli operatori commerciali ostunesi, il corso si avvale della professionalità di una docente madrelingua. La prima lezione si è tenuta mercoledì nella Biblioteca comunale di Ostuni, luogo che accoglierà il percorso formativo per tutta la sua durata. Il calendario si compone di dieci lezioni da due ore ciascuna, per un totale di venti ore complessive di studio. Inizialmente aperto a venti partecipanti, l’amministrazione comunale ha concordato con il Duc di estendere la possibilità di frequentare il corso a tutti gli iscritti, numerosi sin dal primo momento. Sono sessantaquattro in tutto i commercianti e gli operatori turistici che intendono migliorare le proprie capacità linguistiche di ascolto, di lettura, di scrittura e di dialogo, pronti ad affrontare un percorso non semplice, che si concentra su costruzioni sintattiche e terminologie specifiche del settore commerciale e turistico.

«In un territorio a vocazione turistica come il nostro – ha dichiarato Gianfranco Coppola, sindaco di Ostuni e presidente del Duc Città Bianca – chi opera nel campo dell’accoglienza non può assolutamente prescindere dal possedere una buona padronanza dell’inglese, una lingua che permette di entrare in relazione con il turista, qualunque sia la sua provenienza. Dal taxi all’albergo, ogni servizio deve poter rispondere in maniera ottimale alle esigenze dei visitatori e la comprensione linguistica è un elemento indispensabile affinché ciò accada. Per questo la scommessa principale su cui il Duc sta puntando è proprio la formazione continua degli operatori commerciali, che proseguirà, concluso il corso d’inglese, con un nuovo percorso formativo dedicato alla promozione turistica».

L’intento del Distretto urbano del commercio Città Bianca è quello di contribuire in maniera sostanziale, attraverso l’erogazione del corso di inglese commerciale e di tutti gli altri percorsi formativi, all’accrescimento delle competenze di ciascun operatore, per fare in modo che possa concretamente aumentare la possibilità di accogliere i tanti visitatori stranieri che scelgono già il nostro territorio per trascorrere le proprie vacanze.

«Abbiamo preferito estendere la frequenza a tutti coloro che ne hanno fatto richiesta – dichiara l’assessore alle Attività produttive, Maria Zurlo – perché lo sviluppo del comparto turistico passa inevitabilmente dalla professionalità delle persone che lo compongono. L’inglese è ormai la lingua di tutti e sapersi esprimere correttamente permette di offrire un’accoglienza senza dubbio più qualificata. Ritengo che le competenze, in questo come negli altri settori di mercato, oggi facciano la reale differenza tra le diverse destinazioni turistiche. Investendo sulla formazione continua possiamo puntare non solo all’aumento dei flussi, ma anche e soprattutto ad elevare il livello qualitativo della nostra offerta, rendendo ancora di più la Città bianca punto di riferimento del comparto turistico pugliese».

Lascia il tuo commento
commenti