Amara sconfitta

Primo KO della stagione per l’ASD Ostuni 1945 contro Racale. Il match termina 0 – 3

Arrancano i gialloblu e non riescono a tenere testa agli atleti salentini, che mettono a segno due goal e un rigore

Calcio
Ostuni lunedì 13 novembre 2017
di Domenico Triarico
Primo KO della stagione per l’ASD Ostuni 1945 contro Racale. Il match termina 0 – 3
Primo KO della stagione per l’ASD Ostuni 1945 contro Racale. Il match termina 0 – 3 © OstuniLive.it

Nello scontro diretto valido per la decima giornata del Campionato di Promozione Girone B Ostuni cade per la prima volta contro l’Atletico Racale. Il confronto tra due delle squadre più forti dei primi due attacchi del girone si preannunciava aspro, e così è stato.

Ostuni è intenzionata a mantenere il primato, mentre per gli ospiti è imperativo interrompere il digiuno di vittorie che dura già da due giornate. A partire forte è proprio il Racale con Ciullo che, in seguito ad una bella azione corale, tira alto sopra la traversa. La prima occasione gialloblu arriva al 3’ minuto quando, sugli sviluppi di un corner, Petruzzella fa da sponda a Misuraca che in acrobazia conclude alto sopra la traversa. Ad un Ostuni che alza vistosamente il proprio baricentro, si oppone la perfetta manovra difensiva di Racale, che puntualmente sventa qualsiasi pericolo, facendo passare all’estremo difensore Negro, 45 minuti da spettatore.

Quando sembra che il primo tempo si concluda a reti bianche, ecco che Racale trova il pertugio giusto per il vantaggio: lancio dalle retrovie per il numero 10 Castrì che, sfruttando la mancata uscita di Loscalzo, serve Ruberto sul secondo palo il quale, a porta sguarnita, non può fallire. Doccia fredda per Ostuni che prova a reagire due minuti dopo, quando Colluto si incarica della battuta di un calcio di punizione. La traiettoria disegnata dall’esterno destro gialloblu sembra destinata a terminare in rete, quando invece colpisce un palo clamoroso.

Si va negli spogliatoi sul risultato di 0-1. Ostuni è chiamato a reagire. I gialloblu tengono palla, ma trovano sempre una difesa schierata perfettamente. L’illusione arriva al 53’ quando Gennari dalla sinistra fa partire un cross rasoterra per Petruzzella che calcia sicuro in porta, ma trova la straordinaria risposta di Negro che in due tempi salva il risultato. Ostuni continua a spingere, ma non trova spazi e affida le proprie speranze di riequilibrare le sorti dell’incontro ai calci piazzati, come quando al 61’ Colluto batte un corner che va a finire sulla trequarti, dalle parti di Gennari, il quale calcia al volo di poco a lato. Due minuti dopo è determinante un’ingenuità di Loscalzo nel raddoppio degli ospiti: retropassaggio di Misuraca per il numero 1 ostunese che tarda il rinvio, subendo il pressing di Ruberto e finendo per perder palla e per commettere fallo sul numero 11 salentino.

Dagli dischetto va lo stesso Ruberto che non manca l’appuntamento con la doppietta personale. Ostuni non c’è più e permette a Racale di dilagare quando all’ 80’ il numero 9 Suppressa conclude trovando la risposta di Loscalzo, il quale non può nulla sulla ribattuta di D’Amore che firma il definitivo 0-3. Ostuni che perde la partita e la vetta contro una squadra ben messa in campo e che ha meritato di prevalere. Il campionato è però ancora lungo e Petruzzella e compagni devono ripartire da domenica prossima, contro Talsano, per riprendersi la testa del campionato.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette