Primi in classifica

Finisce in “goleada” al comunale: ASD Ostuni batte Sava 5-0

Svettano in testa alla classifica i gialloblu, travolgendo il Sava e infliggendo alla squadra avversaria cinque reti memorabili

Calcio
Ostuni lunedì 30 ottobre 2017
di Domenico Triarico
Finisce in “goleada” al comunale: ASD Ostuni batte Sava 3-0
Finisce in “goleada” al comunale: ASD Ostuni batte Sava 3-0 © OstuniLive.it

Ostuni dilagante nell’incontro valido per l’ottava giornata del Girone B del Campionato di Promozione. Dopo il pareggio ingiusto raccolto in casa del Tricase, i gialloblu ospitano il Sava, reduce da 6 sconfitte consecutive, penultimo in classifica. Assente per squalifica mister Ciraci, a sedere sulla panchina ostunese è Funaro, il quale decide di schierare la miglior formazione, deciso a centrare una vittoria che non arriva dal derby contro Brindisi del primo di ottobre. La prima mezz’ora di gioco vede una manovra lenta ed impacciata da parte di Ostuni, con Sava che si chiude e tiene botta. Intorno al quarto d’ora di gioco avviene uno scontro ruvido tra i due numeri 8, Sanna e Jawara, entrambi costretti a lasciare anzitempo il terreno di gioco. Ad avere la peggio sembra che essere il regista gialloblu, che lascia il posto a Narracci.

La prima vera occasione per i gialloblu si trasforma in goal: al 29’ Marasciulo controlla sui sedici metri, supera un avversario con una finta di tiro e serve Danese solo nell’area di rigore che non sbaglia regalando il vantaggio ai padroni di casa. Partita in discesa per Ostuni che due minuti dopo trova il raddoppio dopo una splendida azione personale di Gennari che, con un traversone che pare disegnato col compasso, va a pescare sul secondo palo Colluto che finalizza abilmente. Ostuni non pago, che cinque minuti dopo trova il triplice vantaggio grazie a Narracci il quale, su ennesimo suggerimento di Gennari, trova un diagonale potente e imparabile che batte inesorabilmente il numero uno del Sava, Anastasia. Gennari dimostra di essere un giocatore di un’ altra categoria quando al 43’ con due finte manda in bambola altrettanti difensori e, liberatosi al limite dell’area, cerca un pallonetto che va a finire sulla parte superiore della rete. Si va negli spogliatoi sul 3-0, con un Ostuni straripante, seppur per soli quindici minuti, e un Sava senza particolari pretese.

Si ritorna in campo con Ostuni che tiene il possesso palla senza concedere praticamente nulla ai tarantini, tranne quando al 55’ Loscalzo sbaglia un’uscita, lasciando al centravanti giallonero lo specchio della porta libero, ma fortunatamente il giovane portiere ostunese riesce a rimediare al suo errore con un’ottima parata sul colpo di testa dell’attaccante avversario. È solo un acuto del Sava che lascia il tempo che trova. Al 60’ infatti Gennari si gira in un fazzoletto sui 25 metri e fa partire un tiro a giro che costringe Anastasia al grande intervento. Dal conseguente angolo Ostuni cala il poker grazie a Petruzzella, pescato benissimo in area di rigore, che di testa la piazza sotto al sette. Dopo una prestazione del genere Gennari vorrebbe anche iscriversi al tabellino dei marcatori e ha l’opportunità di farlo quando al 66’ in un repentino capovolgimento di fronte si trova da solo e indisturbato davanti ad Anastasia ma, in un eccesso di finezza, conclude con l’esterno a lato.

C’è gloria anche per il difensore Diagnè che, dopo aver colpito precedentemente una clamorosa traversa, nel recupero sugli sviluppi di un corner si dimostra abile saltatore, realizzando la rete che vale la manita ostunese. Risultato che dimostra una schiacciante superiorità dei gialloblu capaci peraltro di conservare la loro imbattibilità in campionato che li fa arrivare pronti all’impegnativa trasferta di settimana prossima in terra leccese contro il Leverano.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette