Sesta vittoria consecutiva per l'Ostuni

La Cestistica Ostuni espugna Lecce: il PalaVentura diventa gialloblù

​La Lupa cade sotto i colpi di Laquintana e compagni che vincono 83 a 107

Basket
Ostuni martedì 05 dicembre 2017
di La Redazione
Ostuni vittoriosa a Lecce
Ostuni vittoriosa a Lecce © Cestistica Ostuni

Esame superato a pieni voti. La Cestistica Ostuni espugna il PalaVentura di Lecce asfaltando una Lupa ambiziosa quanto irriconoscibile: nemmeno l'arrivo di Matteo Malaventura, una carriera tra Serie A e Legadue, è riuscito a raddrizzare i salentini, che continuano a far fatica nel risalire la china e la classifica. A differenza dei nostri, ormai lanciatissimi al quarto posto (sempre a pari merito con Francavilla, Altamura e Castellaneta, come già da 7 giorni a questa parte) e che hanno mostrato progressi rispetto ad alcune settimane fa.

Coach Romano alla vigilia aveva avvertito i suoi: la partita di Lecce era fondamentale nel processo di crescita dei gialloblù, iniziato in quel derby vittorioso a Ceglie e continuato con cinque vittorie di fila. La trasferta in casa della Lupa era però il test più probante per Tanzarella e compagni, e la preparazione alla gara doveva essere da playoff: grande concentrazione su tutti i possessi, approccio subito aggressivo, difesa attenta e organizzazione ed unità di intenti in attacco. La risposta da parte dei giocatori c'è stata, sebbene si tratti solo di un punto di partenza e non di arrivo: prestazioni come questa dovranno essere la regola e non l'eccezione, ma la strada è quella giusta.

Il risultato è tutto nel punteggio e nelle statistiche: 107-83 il finale, +18 già a fine primo quarto, 60 punti segnati nella prima metà, contro una Lecce letteralmente annichilita dall'attacco e dalla voglia di vincere ostunesi. E se da un lato è bello notare come la vittoria nasca dalla serata di grazia di tutti i giocatori a referto (in sei in doppia cifra), dall'altro si può rimarcare l'ennesima prova straordinaria della coppia formata da Cedric Kasongo (18 punti e 9 rimbalzi) e soprattutto Vanni Laquintana. Clamorosa la prova balistica del numero 8 gialloblù, mattatore fin dall'inizio: 5/6 da tre nel solo primo quarto, 22 punti all'intervallo, 33 alla sirena finale, un autentico incubo per gli avversari.

La gara non ha mai avuto storia: una lezione a domicilio ai giallorossi di coach Bray, privi dell'ex ostunese Antonio Caloia infortunato, e che hanno trovato una prestazione decente solo da Stefano Sirena (22 punti). L'arbitraggio a dir poco casalingo della coppia Racanelli-Dimonte, capaci di fischiare di tutto e di più ai giocatori ospiti, ha rischiato nel terzo quarto di mettere in discussione l'andamento della partita, con coach Romano costretto a rinunciare per diversi minuti ad entrambi i playmaker Baraschi e Di Salvatore, più a Kasongo, gravati tutti da 4 falli. Ma i ragazzi hanno mantenuto la calma, continuando a giocare con pazienza e a difendere con attenzione, e con un altro parziale nel quarto periodo hanno chiuso definitivamente la pratica, fino al +24 finale.

Molto positive le prestazioni di tutti, con menzione speciale per un bravissimo Di Salvatore (10 punti e tanto sacrificio in difesa) e per il bulgaro Doychinov (14 punti e 6 rimbalzi in 12 minuti), che continua la rincorsa verso la migliore condizione: bene anche Schiano (14 punti e 8 rimbalzi), Baraschi (12 punti in 16 minuti, per via dei già citati problemi di falli) e solita prova di sostanza per capitan Tanzarella e Masciulli, pur gravato anch'egli dai fischi arbitrali avversi.

Giovedì sera alle 20 al PalaGentile un'altra bella sfida per questa Cestistica ormai in forma e lanciata all'inseguimento delle prime posizioni: le contemporanee sconfitte di Corato (a Mola) e Monopoli (a Ruvo) avvicinano la vetta a soli 4 punti. L'avversaria di giovedì sarà Taranto, squadra giovane ma interessante, che occupa la decima piazza a quota 10 punti insieme a Lecce e Vieste, e che vorrà vendere cara la pelle sul parquet di viale dello Sport. Gli arbitri saranno Calisi di Monopoli e Ferrari di Cellamare: palla a due alle ore 20.

TABELLINO (al link le statistiche complete)

http://fip-web.azurewebsites.net/MatchStats.aspx?I...

Lupa Lecce - Cestistica Ostuni 83-107 (18-36; 39-60; 63-83)

LECCE: Malaventura 6, Quaranta 6, Paiano 12, Colella, Zezza 2, Rizzato, Sirena 22, Lasorte 8, Mocavero 14, Passante 1, Ferilli 12. Coach: Bray.

OSTUNI: Cafarella, Doychinov 14, Laquintana 33, Schiano 14, Tanzarella 3, Baraschi 10, Masciulli 5, Kasongo 18, Taliente, Di Salvatore 10. Coach: Romano.

ARBITRI: Racanelli (MT), Dimonte (MT).

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette