Campionato Serie C Silver Puglia

Prima vittoria casalinga per la Cestistica, che batte 91-85 il Manfredonia

I gialloblù rompono l'incatesimo e vincono la prima partita fra le mura casalinghe del PalaGentile, sconfiggendo il Manfredonia e portandosi a 8 punti in classifica, a sei lunghezze dalla capolista solitaria Corato

Basket
Ostuni martedì 07 novembre 2017
di La Redazione
Prima vittoria casalinga per la Cestistica, che batte 91-85 il Manfredonia
Prima vittoria casalinga per la Cestistica, che batte 91-85 il Manfredonia © Brindisi Basket City

Finalmente una vittoria in casa per la Cestistica Ostuni, che così sfata il tabù del PalaGentile battendo il Manfredonia e si porta a 8 punti in classifica, a 6 lunghezze dalla capolista solitaria Corato (con lo scontro diretto a sfavore).

Contro gli uomini di coach Ciociola, in difficoltà nelle ultime settimane nonostante un roster di tutto rispetto, i gialloblù hanno mostrato per l'ennesima volta pregi e difetti: ma se nelle ultime due uscite casalinghe i secondi avevano superato i primi (con brutte figure annesse), stavolta Tanzarella e compagni hanno tirato fuori grinta e carattere.

Restano alcuni annosi problemi di questa squadra, soprattutto nella sua metà campo: troppi gli 85 punti concessi agli avversari (di cui ben 55 nella prima metà), statistica che porta i gialloblù ad essere la peggior difesa dell'intero girone pugliese di Serie C Silver, sebbene il dato sia "drogato" dalla prima partita a Mola. Ma coach Romano, all'esordio davanti al suo pubblico a quattro anni e mezzo dall'ultima volta, ha già individuato i problemi e con il resto del suo staff tecnico sta già lavorando per cercare di risolverli.

In una serata poco brillante al tiro da fuori per Vanni Laquintana (che ha comunque messo a referto 17 punti, nonostante lo 0/9 da tre), il protagonista è stato il solito Cedric Kasongo, dominante e immarcabile anche per la difesa di Manfredonia, dopo aver regalato notti insonni alla difesa di Ceglie: ma una nota di merito va anche a Matteo Di Salvatore, autore di una prestazione decisamente positiva per applicazione ed intensità, soprattutto difensiva. Bene anche Baraschi (10 punti e 6 assist) e Schiano (18 punti), sulla via del recupero dopo l'infortunio ai polsi subìto a Santeramo.

Domenica prossima, ancora al PalaGentile, arriverà quella che probabilmente è la squadra più in forma del campionato: la Valentino Castellaneta, che dopo due sconfitte nelle prime tre partite ha iniziato a carburare vincendo 5 partite di fila (anche in trasferta, contro la stessa Manfredonia e addirittura Monopoli). Sarà una partita difficilissima, ma anche una sfida affascinante sugli spalti, con una cornice di pubblico notevole: serviranno una grande prestazione ed una vittoria per chiudere finalmente il periodo nero ed iniziare la rincorsa alle prime posizioni di classifica.

Nella parte finale - ha commentato il coach Romano- abbiamo gestito male il risultato e il vantaggio. Dopo tre partite perse di fila in casa è arrivata la paura di perdere, ma a quel punto il punteggio era acquisito: siamo stati bravi a catturare un paio di rimbalzi offensivi e a mettere al sicuro la partita. Da oggi penseremo alla prossima partita con Castellaneta, iniziando un percorso nuovo: ho detto ai ragazzi a Ceglie che avevamo la possibilità di cambiare e di voltare pagina, e ci siamo riusciti. Bisognava voltare la seconda pagina e l’abbiamo fatto anche se con molti alti e bassi preoccupanti: ora bisognerà lavorare per iniziare a diventare un po’ più squadra e a pesare un po’ di più sul campo, anziché portarci appresso solo tanti nomi e tanta qualità sulla carta”.

TABELLINO (al link le statistiche complete)

http://fip-web.azurewebsites.net/MatchStats.aspx?I...

Cestistica Ostuni - Angel Manfredonia 91-85 (32-25, 50-55, 76-65)

OSTUNI: Laquintana 17, Schiano 18, Grasselli NE, Tanzarella, Baraschi 10, Semerano NE, Tsourakis 10, Petraroli NE, Kasongo 33, Taliente NE, Di Salvatore 3, Bagordo. Coach: Romano.

MANFREDONIA: Sansone 14, Rubbera NE, Jonikas 28, Bialkowski 5, Vuovolo 3, Gramazio 10, A. Padalino 7, N. Padalino NE, Rubbera 18, Ba NE. Coach: Ciociola.

ARBITRI: Menelao (BA), Balice (BA)


Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette