Caos al PalaGentile

Curiale torna alla guida della Cestistica Ostuni

Dopo le dimissioni di Carolillo, al tecnico delle giovanili le redini della prima squadra. Le parole del presidente Tanzarella

Basket
Ostuni giovedì 28 settembre 2017
di La Redazione
Enrico Curiale, coach settore giovanile della Cestistica Ostuni
Enrico Curiale, coach settore giovanile della Cestistica Ostuni © Cestistica Ostuni

Cambio di guida tecnica per la Cestistica Ostuni. Dopo la partita di domenica, persa a Mola e disputata solo con i sei ragazzi under, per via dei mancati tesseramenti di tutta la squadra, nella mattinata di lunedì coach Sergio Carolillo ha rassegnato le sue dimissioni da allenatore della squadra gialloblù. La società, nella giornata di martedì, ha individuato il suo sostituto in Enrico Curiale, già responsabile del settore giovanile e già capo-allenatore della prima squadra nella seconda parte della stagione 2015/16 e nella prima parte del 2016/17.

Nella serata di martedì il presidente Domenico Tanzarella ha voluto spiegare quanto accaduto negli ultimi giorni: "Colgo l'occasione della disponibilità della stampa per chiarire queste vicende che purtroppo hanno recato un grande danno, sia dal punto di vista sportivo che per l'immagine della Cestistica Ostuni. Devo innanzitutto precisare che per alcuni ritardi e anche per responsabilità della società, solo nelle prime ore di venerdì pomeriggio si è chiusa la vicenda di un lodo intentato dal nostro ex atleta Mimmo Morena. A seguito di lunghe trattative con il suo avvocato di Napoli, il Morena è stato pagato, saldato per il rimborso relativo a tutti i mesi durante i quali non aveva prestato la sua attività per la Cestistica, a seguito di una patologia che (può darsi, non lo abbiamo verificato) non avesse alcuna attinenza con l'esercizio dell'attività sportiva".

"Nonostante ciò i ragazzi, l'avvocato Antonio Zurlo e Paolo Semeraro, successivamente avevano sottoscritto con lui una scrittura privata con la quale riconoscevano di dovere al Morena queste somme: mi auguro che lo stesso atleta sia soddisfatto di avere percepito tutto quanto gli era, o non gli era dovuto. Ma purtroppo questa vicenda, conclusa nelle prime ore di venerdì pomeriggio, non ci ha consentito di effettuare in tempo i tesseramenti, poiché l'ultima quietanza liberatoria, peraltro dell'avvocato che era stato nominato da noi, è arrivata soltanto il sabato perché nella giornata di venerdì questo avvocato era impegnato in un convegno a Lucca con il dottor Cantone e il dottor Caringella. Perciò, nonostante i tesseramenti siano permessi fino alle ore 24 del sabato, per via della chiusura degli uffici della federazione nazionale non abbiamo potuto concretizzare gli stessi, e di questo me ne dolgo: è una responsabilità in parte della società e non certo dei giocatori o dell'allenatore che non c'entrano niente. Dunque io a nome di tutti quanti chiedo scusa per quello che è accaduto: chiedo scusa innanzitutto ai tifosi, a Quei Bravi Ragazzi per quest'onta, una partita disputata con i nostri ragazzi che nonostante tutto hanno messo l'anima in campo, garantendo la partecipazione al match e quindi evitando ogni sanzione e penalizzazione. Il nostro campionato comincerà domenica prossima, con un derby contro il Francavilla: mi auguro che i ragazzi possano dare il meglio e lottare fino all'ultimo, che è la parte più importante"

"A ciò bisogna aggiungere la vicenda, per me molto dolorosa e penosa, dell'allenatore, che sinceramente non c'entra nulla con gli aspetti amministrativi. Sergio Carolillo ha inteso presentare le sue dimissioni irrevocabili e mi dispiace che non abbia nemmeno voluto comunicare con il sottoscritto: inoltre si è anche lasciato andare a qualche considerazione che manifesta una caduta di stile per il personaggio, che ritenevo, e ritengo ancora, un amico. Io lo ringrazio per tutto quello che ha fatto per la Cestistica Ostuni, gli auguro le migliori fortune: devo solo rispondere, scherzando affettuosamente, che le considerazioni che ha fatto rispetto alla gestione della società mi portano a dire che noi, con quel poco di umiltà che ancora ci caratterizza, siamo disposti a partecipare a corsi di formazione che lui dovesse indire per migliorare la qualità della gestione. Naturalmente per ripagare tale altruismo e tale generosità, ci premureremo di organizzare corsi per allenatori, ai quali lo inviteremo sicuramente".

"Era naturalmente necessario e indispensabile, per non lasciare la squadra priva di una conduzione tecnica, trovare un sostituto dell'allenatore dimissionario, che è già stato individuato in questi minuti: dopo un lungo colloquio, tornerà a fare l'allenatore Enrico Curiale, che conosce già l'ambiente e conosce la società, quindi ha bisogno di un tempo minore per inserirsi nel contesto ed iniziare a lavorare. Curiale era già il responsabile del nostro settore giovanile, dal minibasket all'under 16 e 18, quindi tornerà a dirigere la prima squadra: sono convinto che farà bene, perché Enrico ha vissuto tante esperienze, ha sempre un grande anelito a migliorarsi, è un grande lavoratore e farà del suo meglio per cercare di dare alla città di Ostuni e al pubblico i risultati che meritano. Integreremo ora nel settore giovanile anche qualche altra collaborazione, perché nonostante lo spirito di sacrificio fino all'Olocausto di Enrico Curiale è chiaro che non potrebbe da solo sostenere l'onere e il carico di diverse classe di età di atleti, oltre che la prima squadra".

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette