La rassegna

Favole nel giardino del Museo diocesano

Grandi e piccoli nel mondo dei racconti popolari con l'associazione Ar.Tur in collaborazione con il Museo civico. Il 7, 14 e 21 agosto

Spettacolo
Ostuni martedì 07 agosto 2018
di La Redazione
Il Museo diocesano di Ostuni
Il Museo diocesano di Ostuni © OstuniLive.it

A partire da oggi, per tre martedì consecutivi (il 14 e il 21 agosto), il giardino del Museo diocesano di Ostuni (piazza Cattedrale) si aprirà al mondo delle fiabe con Favole in Giardino - I Racconti della Città Bianca

La manifestazione, ideata dall'Associazione Ar.Tur in collaborazione con il Museo civico di Ostuni, condurrà grandi e piccoli nel mondo dei racconti popolari, avvalendosi di metodi di narrazione antichi ma sempre appassionanti. I bambini, i loro genitori ed i nonni sono invitati a trascorrere un pomeriggio divertente e creativo, durante il quale le tradizionali fiabe della città di Ostuni riprenderanno vita, attraverso disegni inediti e per mezzo dell'antica arte del Kamishibai (teatrino di immagini di tradizione giapponese).

Ogni racconto sarà seguito da un laboratorio creativo, dove i bambini potranno liberare la loro fantasia e rivivere da protagonisti l'esperienza del racconto animato.

Con Favole in giardino si vuole proporre un intrattenimento di qualità rivolto a tutta la famiglia, dando modo di avvicinare i bambini alla pagina scritta in modo piacevole e coinvolgente.

I tre appuntamenti si svolgeranno in un luogo di cultura molto prezioso per la comunità, il Museo diocesano, proprio in questi giorni in fase di riapertura grazie alla nuova gestione del Museo civico di Ostuni, e che per l'occasione aprirà le porte del suo incantevole giardino.

Il primo appuntamento dell'evento avrà luogo oggi alle 18. Biglietto di ingresso al costo di 2 euro. Solo per il primo appuntamento, i bambini entreranno gratuitamente.

Informazioni e prenotazioni al numero 347 5247152. Indirizzo mail dell'associazione culturale Ar.Tur - Luoghi d’Arte e d’Accoglienza: ar.tur@tiscali.it. Facebook: ArTur Luoghi d'Arte.

Lascia il tuo commento
commenti