Botta e risposta

Pilone, l’ex sindaco Tanzarella scettico sulla variante difesa da maggioranza e cittadini

Si è sviluppata negli scorsi giorni la polemica sulla validità della variante proposta dall’amministrazione comunale ad AQP, accesa dall’ex sindaco e attuale vice presidente della Provincia e consigliere comunale

Politica
Ostuni mercoledì 01 novembre 2017
di Paola Loparco
Pilone, l’ex sindaco Tanzarella scettico sulla variante difesa da maggioranza e cittadini
Pilone, l’ex sindaco Tanzarella scettico sulla variante difesa da maggioranza e cittadini © OstuniLive.it

L’ipotesi alternativa di collocare la vasca di sollevamento dei reflui presso lo spiazzo adibito a parcheggio in località Lido Stella non convince Domenico Tanzarella, ex sindaco della Città bianca, che attraverso la stampa fa partire l’attacco frontale contro l’amministrazione comunale, il Consorzio e il Comitato cittadino. Perseguire interessi personali a discapito della collettività, questo è in sostanza ciò che viene contestato, in un iter che si allunga e che potrebbe portare alla perdita dell’ingente finanziamento, utile a riqualificare il sistema fognario del versante nord del litorale ostunese. «L’ipotesi a Lido Stella – dichiara Tanzarella – altra zona vicino ad una spiaggia, lascia il tempo che trova. È grave perseguire una strada senza uscita, che manifesta solo un interesse di natura politica e per fini privatistici. Non vorrei essere costretto a segnalare tutto alla Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica: si sta esagerando contro gli interessi collettivi di questa comunità. Inoltre qualora AQP oggi modificasse l’ubicazione porterò avanti una richiesta di azione risarcitoria nei confronti dello stesso ente, per aver risposto negativamente in passato, e quindi avere messo in condizione la mia amministrazione di subire attacchi spropositati, per una scelta fatta solo dall’Acquedotto Pugliese».

In verità nel 2012, quando AQP decise di cambiare ubicazione alla vasca optando per la spiaggia, il Comune, con il consenso della Regione, si assunse la piena responsabilità di rilasciare l’autorizzazione paesaggistica senza che fosse mai stata effettuata una valutazione d’impatto ambientale e successivamente si costituì parte civile contro il Consorzio e il Comitato che avevano nel frattempo presentato ricorso al TAR. In merito a quegli eventi e alla polemica sollevata da ultimo, dopo che il Senato prima e il Ministero dell’Ambiente poi, si sono fatti carico di mediare nel conflitto ambientale ostunese, un’unica domanda continua martellare i cittadini (che attendono la realizzazione dell’opera da 12 anni): perché proprio sulla spiaggia? Considerando anche il fatto che è l’unico tratto di arenile non privatizzato?

Così, a bocce ferme e in attesa che AQP dia il suo parere in merito al progetto alternativo presentato dal Comune durante l’incontro in Prefettura lo scorso 12 ottobre, la maggioranza risponde a Tanzarella che il suo «sembra più un estremo e disperato tentativo di “coprire” gli interessi della sua amministrazione, vera responsabile dello scempio in corso di realizzazione a Torre San Leonardo, piuttosto che una critica seria, concreta e sostanziale all’operato dell’attuale compagine amministrativa».

Il centrodestra inoltre si augura che la magistratura o la Corte dei Conti intervengano, affinché possa emergere tutta la verità su quella che sta diventando una vicenda infinita. «La paventata richiesta d’interessamento degli organi di controllo della pubblica amministrazione appare – scrive il centrodestra – come una minaccia all’AQP di non creare le condizioni per il decadimento dei presupposti autorizzativi originari ed evitare quindi una ispezione da parte dei predetti organi. Ecco dov’è racchiuso l’interesse dell’avv. Tanzarella. Noi siamo convinti, e non siamo i soli, che il lavoro che stiamo svolgendo non solo è a titolo della salvaguardia degli interessi della collettività, ma la soluzione può essere così vicina da garantire anche il rispetto dei tempi di esecuzione e del buon fine del finanziamento erogato».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette