Sessione ordinaria

Consiglio comunale: resta vuota la poltrona del Presidente, approvati gli altri punti all’Odg

Giunge trasversale l’augurio di buon lavoro alla nuova Giunta di centrodestra, ma il consesso non trova convergenza sull’elezione di Ernesto Camassa a Presidente del Consiglio. Approvate le modifiche al bilancio di Comune e Museo

Politica
Ostuni giovedì 14 settembre 2017
di Paola Loparco
Consiglio comunale: resta vuota la poltrona del Presidente, approvati gli altri punti all’Odg
Consiglio comunale: resta vuota la poltrona del Presidente, approvati gli altri punti all’Odg © OstuniLive.it

Convocato ieri, mercoledì 13 settembre, il Consiglio comunale ostunese si è aperto alle ore 18.30 con un lungo intervento del Sindaco Gianfranco Coppola, che ha presentato al consesso e alla cittadinanza gli assessori che compongono il nuovo esecutivo, insediatosi lo scorso 26 agosto. Coppola ha ripercorso le tappe fondamentali della sua legislatura, sino a giungere alla conclusione che, malgrado le difficoltà incontrate a causa della risicata maggioranza in consiglio, la nuova compagine di governo è a suo parere composta da eccellenti professionisti e saprà certamente operare con perizia nel solco tracciato dalla precedente giunta “tecnica”.

Numerosi gli interventi a seguito del discorso introduttivo del Sindaco, sia da parte di rappresentanti del centrodestra, che dell’opposizione, prima di procedere alla nomina del Presidente del Consiglio, attraverso una doppia votazione a scrutinio segreto, che non è servita ad eleggere Ernesto Camassa (Noi Ora), nome su cui converge il centrodestra. Durante la prima votazione sono state scrutinate 10 schede bianche, 13 a favore di Camassa e una per Corona. Data per infruttuosa la prima, l’assise procede alla seconda votazione, che vede scrutinate 9 schede bianche, 14 a favore di Camassa e sempre una per Corona. L’elezione del presidente è quindi rinviata alla prossima seduta utile, quando basterà la maggioranza assoluta anziché ponderata, che dovrà tenersi entro 15 giorni.

L’assise passa quindi all’argomento numero tre, con l’approvazione unanime delle delibere relative alle sedute consiliari precedenti di luglio. Il quarto argomento all’ordine del giorno, illustrato dall’assessore al Bilancio Maria Zurlo, riguarda la discussione in merito alla ratifica alla Delibera di Giunta n.253 del 31 luglio “Variazione d’urgenza al bilancio di previsione finanziario 2017/2019”, che viene approvata con 13 voti a favore, 5 contrari e 4 astensioni.

Il quinto punto all’Odg è costituito dalla variazione al Bilancio di Previsione del Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale, derivante dalla necessità di utilizzare parte dei 50 mila euro incassati grazie all’esposizione della mostra “Il mondo dei Dinosauri”, tuttora in corso all’interno del Parco di Santa Maria d’Agnano e prorogata sino alla terza settimana di ottobre. Nello specifico si chiede l’approvazione di investire 33 mila euro circa per finanziare alcuni specifici interventi di consolidamento delle attività del Museo Civico e del Parco Archeologico di Santa Maria d’Agnano. Dopo la relazione dell’assessore Zurlo, si sono susseguiti gli interventi dei consiglieri Francioso e Camassa, che hanno elogiato l’operato del direttivo scientifico e amministrativo del Museo, del consigliere Tagliente (Art.1), che ha esposto la propria visione in merito all’autonomia economica e politica del Museo, accolta positivamente dal Sindaco, che ha manifestato la volontà di costituire una Fondazione che garantisca al Museo Civico l’autonomia politica da tempo sperata, incontro alla quale si è proceduto con la nomina del nuovo CDA, guidato dall’avvocato ostunese Michele Conte. Il consesso ha quindi proceduto con la votazione, che ha visto approvare la modifica al bilancio di previsione del Museo Civico con 13 voti a favore, 6 contrari e 4 astensioni.

Il sesto e ultimo argomento affrontato, ha riguardato l’assestamento generale di bilancio e salvaguardia per l’esercizio 2017 ai sensi degli articoli 175, comma 8 e 193 del d.lgs. n. 267/2000, rimodulati in risposta alle disposizioni della Corte dei Conti e in allineamento alle misure di finanza armonizzata prescritte per le amministrazioni locali. Il sesto punto viene approvato con 13 voti favorevoli, 6 contrari e 4 astensioni.

Prima di dichiarare terminata la seduta, Niny Santoro (PSI), consigliere vicario del Presidente, legge le due comunicazioni pervenute all’attenzione del Consiglio. La prima, sottoscritta dal consigliere indipendente Giuseppe Tagliente (Art.1 – Democratici e Progressisti), riguarda l’adesione dello stesso al gruppo consiliare del Nuovo Centro Sinistra ostunese, rappresentato da Nicola Santoro. Nella seconda, sottoscritta da entrambi, si comunica la conseguente modifica della denominazione del gruppo consiliare in Nuovo Centro Sinistra Ostunese – Articolo 1. La seduta di ieri si è conclusa alle 22.10, ma all’orizzonte si profila già la prossima, convocata sempre alle ore 18 di lunedì 18 settembre.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette