La XXII edizione

Magdi Allam apre "Un’emozione chiamata libro"

Il via oggi la storica kermesse letteraria organizzata dal Comune

Cultura
Ostuni domenica 10 giugno 2018
di La Redazione
Magdi Cristiano Allam
Magdi Cristiano Allam © n.c.

A partire da domenica 10 giugno, saranno concentrati in quattro intense serate all’insegna della parola scritta e della vita vissuta, gli appuntamenti in programma per la XXII edizione di Un’emozione chiamata libro, la storica kermesse letteraria organizzata ogni anno dall’assessorato alla Cultura e al Turismo di Ostuni.

Questo pomeriggio si comincia, alle 19.30, con la presentazione del libro di Magdi Cristiano Allam “Il Corano senza veli”. Alle 20:30 la presentazione del libro di Carmelo Abbate “Gli uomini sono bastardi. Dieci storie nere e perfettamente italiane”. E, alle 21:30, presentazione del libro di Marcello Introna “Il castigo di Dio” Mondadori.

Tante le novità dell'edizione 2018, la cui direzione artistica è stata affidata allo scrittore e regista di origini tarantine Fabio Salvatore, messa a punto grazie alla preziosa collaborazione della consulta del Forum della Società Civile e promossa da Magna Grecia Awards e Librinfaccia.

«L’ormai tradizionale segmento culturale della Città bianca, prevede quest’anno una formula diversa dalle precedenti – dichiara il sindaco, Gianfranco Coppola – che contempla una contrazione degli eventi in quattro serate, ciascuna delle quali sarà densa di contenuti interessanti e autori importanti».

«La bellezza di questa XXII edizione – afferma il direttore artistico Fabio Salvatore – è rappresentata dalle voci dei protagonisti che la compongono. Abbiamo scelto di raccontare storie di vita, appartenenti a eroi contemporanei, a donne e uomini coraggio, capaci con la loro forza d’animo di rendere migliore il posto in cui viviamo. Durante le quattro serate in calendario, le presentazioni dei testi letterari saranno condotte attraverso la formula del talk, del dialogo che rende più immediato l’incontro inteso come confronto. Ed è bello essere riusciti a trasferire l’humus del Magna Grecia Awards, che ha scelto con Librinfaccia di fare un percorso comune oltre i confini di questa meravigliosa città, per renderla ancora più ricca».

Cambia anche il luogo, dal chiostro di Palazzo San Francesco ci si sposta in piazzetta Sant’Oronzo. In via di definizione l’ultima serata, prevista per il primo luglio, in concomitanza con l’evento di apertura di Battiti Live.

Il programma completo nella sezione Eventi di OstuniLive.it.

Lascia il tuo commento
commenti