Visitabile fino al 29 ottobre

"Hortus": inaugurata la mostra di acquerelli botanici di Maria Rita Stirpe

E' stata inaugurata ieri sera la mostra di acquerelli botanici "ARS BOTANICA" di Maria Rita Stirpe, inserita nel calendario della seconda edizione della mostra mercato "Hortus, che si terrà il 28 e 29 ottobre

Cultura
Ostuni venerdì 27 ottobre 2017
di La Redazione
"Hortus": inaugurata la mostra di acquerelli botanici di Maria Rita Stirpe © OstuniLive.it

Ieri, giovedì 27 ottobre, alle ore 18, è stata inaugurata presso la Galleria “Orizzonti” di Ostuni la mostra di acquerelli botanici "ARS BOTANICA" di Maria Rita Stirpe, inserita nel calendario della seconda edizione della mostra mercato "Hortus", incentrata sulla cura degli spazi verdi e sulla tutela della biodiversità in programmazione a Ostuni il 28 e 29 ottobre.

La mostra “ARS BOTANICA” è promossa dal'Associazione Hortus Puglia e curata dallo storico dell’arte Massimo Guastella, con il patrocinio del Comune di Ostuni- che ha sostenuto tutto l'evento.

Maria Rita Stirpe è una pittrice botanica, che ha iniziato il suo percorso artistico presso l’Orto Botanico di Roma nel 1995, conseguendo lusinghieri riconoscimenti e partecipando a numerose manifestazioni.
Le sue opere sono presenti in molte collezioni pubbliche, nazionali e internazionali, come l' Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh - Carnegie Mellon University (USA), l?Accademia dei Georgofili di Firenze, l’Università degli Studi dell’Aquila, il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, l’Orto Botanico dell’Università di Padova, e poi in collezioni private a S. Francisco, Milano, Firenze, Roma, Genova, Torino, Pisa, Padova e molte altre ancora.

In occasione dell’inaugurazione il Museo Diocesano di Ostuni sostiene l'evento permettendo a tutti gli ospiti, per i giorni dell'apertura della mostra, di accedere al Museo stesso con un biglietto di ingresso puramente simbolico di soli 2 euro. Il personale del Museo sarà lieto di accompagnare gli ospiti gratuitamente per le sale espositive, mettendo in rilievo i riferimenti alla botanica presenti in ogni opera d'arte antica.


Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette