Caccia al tesoro letteraria

Tempesta emotiva nel Chiostro: con Un’Emozione chiamata Libro è caccia agli stati d’animo

Un nuovo incontro con la lettura si è tenuto ieri sera in occasione del settimo appuntamento di Un’Emozione chiamata Libro, che ha permesso di scovare nel mondo interiore di ciacuno, quelle emozioni che solo un libro può regalare

Cultura
Ostuni giovedì 10 agosto 2017
di Leonardo Zizzi
Tempesta emotiva nel Chiostro: con Un’Emozione chiamata Libro è caccia agli stati d’animo
Tempesta emotiva nel Chiostro: con Un’Emozione chiamata Libro è caccia agli stati d’animo © OstuniLive.it

Si è svolto ieri sera, mercoledì 9 agosto, nella splendida cornice del chiostro di Palazzo San Francesco, un nuovo appuntamento con Un’Emozione chiamata Libro, questa volta dedicato ai più piccoli. Iniziativa come sempre mirata a far vivere splendide emozioni immergendosi nel fantastico mondo della lettura. Una caccia al tesoro speciale, quella di ieri sera. La potremmo definire una “caccia all’emozione”. Infatti i bambini coinvolti, dopo essere stati divisi in gruppi hanno visitato i vari box presenti, ognuno dei quali simbolo di un diverso stato d’animo e, con l’aiuto di illustratori e fumettisti, sono stati impegnati in attività creative e divertenti.

Gli ospiti d’onore della serata erano Giuseppe Sansone, disegnatore e sceneggiatore della Disney Italia dal 1999 ad oggi, e Roberto Gagnor, scrittore della Walt Disney nonché insegnante di sceneggiatura cinematografica. Una serata ricca di sorprese nella quale i bambini potevano chiedere un disegno personale di personaggi dei fumetti o dei cartoni animati. Al culmine di tutte le attività, la rappresentazione dal vivo dei fumetti da parte dei ragazzi, guidati dagli sceneggiatori che indicavano loro come posare tramite appositi balloons simboleggianti le varie emozioni. Successivamente i bambini sono stati ritratti mentre raccontavano queste storie e poi giudicati con la proclamazione del gruppo vincitore.

Un’iniziativa da promuovere, come dichiara l’organizzatore della serata, il signor Nando Sallustio: “Questa sera abbiamo fatto rivivere ai ragazzi l’emozione della lettura, un’emozione intensa che permette loro di ritrovare la bellezza e l’armonia delle parole e dell’immaginazione, che vanno al di là delle emozioni visive della tv o dei videogame. Una caccia al tesoro letteraria basata sugli stati d’animo di Inside Out, ma che ha come fulcro il piacere della lettura”.

A caccia di emozioni simboleggia la ricerca interiore, che ognuno di noi deve compiere per tirare fuori le emozioni più vere, come dichiara la psicologa Ivana Colizzi, riferendosi ai più piccolini: “Un bambino che maneggia le proprie emozioni sarà sicuramente un adulto più pronto alla tempesta emotiva che la vita vorrà proporgli”. I due ospiti hanno percepito da parte dei ragazzi interesse e tanto stimolo e, vista la nutrita partecipazione, non hanno fatto altro che augurare a tutta la città un sereno prosieguo di questo evento.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette