Due denunce e due arresti

Madre e figlio trovati in possesso di droga e un coltello a serramanico: denunciati dalla Polizia

Durante un controllo, i poliziotti hanno scoperto che madre e figlio nascondevano un coltello a serramanico e droga. La perquisizione, continuata nell'abitazione dei due, ha fatto rinvenire altra droga

Cronaca
Ostuni martedì 07 novembre 2017
di La Redazione
Madre e figlio trovati in possesso di droga e un coltello a serramanico: denunciati dalla Polizia
Madre e figlio trovati in possesso di droga e un coltello a serramanico: denunciati dalla Polizia © Polizia di Stato

Nel corso di un controllo di routine, i poliziotti del Commissariato della Città bianca hanno denunciato all’Autorità competente, due ostunesi, madre e figlio che, fermati a bordo della propria auto, sono stati trovati in possesso di materiale illecito. Nello specifico, la madre deteneva arbitrariamente nella borsetta un coltello a serramanico della lunghezza totale, tra lama e manico, di 24 centimetri.

Il figlio invece, oltre ad avere addosso una dose termosaldata con all’interno marijuana, sottoposto ad ulteriore perquisizione domiciliare, deteneva presso l’abitazione un'altra dose identica di marijuana, un bilancino elettronico di precisione e il tipico nastro isolante nero per il confezionamento delle singole dosi.

Nell’abitazione i poliziotti hanno rinvenuto anche ritagli di carta, un bilancino elettronico e due birillini di cocaina E' stato inoltre sequestrato diverso danaro in contante, ritenuto provento dell’illecita attività di spaccio. La madre dovrà risponderà di porto di armi di oggetti atti ad offendere, mentre il figlio di detenzione di droga ai fini di spaccio.

Gli agenti del Commissariato ostunese, inoltre, hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Brindisi, arrestando due persone che avevano un conto in sospeso con la giustizia.
Il primo arresto riguarda un quarantunenne che dovrà scontare, presso il Carcere brindisino, quattro mesi di reclusione con ulteriore ammenda di 100 euro per essere stato trovato, a Ceglie Messapica, alla guida senza patente o dopo che la patente sia stata negata, sospesa o revocata, in quanto persona già sottoposta, con provvedimento definitivo, a misura di prevenzione, violazione degli obblighi inerenti la Sorveglianza speciale di Pubblica Scurezza, nonché Rifiuto di sottoporsi agli accertamenti atti ad appurare la guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e/o psicotrope.

L’altro provvedimento restrittivo riguarda un sessantatreenne, che dovrà scontare in regime di arresti domiciliari la parte residua di una condanna a nove anni e quattro mesi di reclusione, per reati in materia fiscale e fallimentare.




Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette