Arresto in flagranza

Saccheggiava auto in sosta in un parcheggio pubblico: i poliziotti arrestano ladro in trasferta

Grazie all'uso della telecamera, i poliziotti ostunesi hanno arrestato in flagranza un trentatreenne tarantino che si era reso responsabile di alcuni furti all'interno di autovetture parcheggiate nei pressi dell'ex scuola "Vitale"

Cronaca
Ostuni martedì 24 ottobre 2017
di La Redazione
Saccheggiava auto in sosta in un parcheggio pubblico: i poliziotti arrestano ladro in trasferta
Saccheggiava auto in sosta in un parcheggio pubblico: i poliziotti arrestano ladro in trasferta © Polizia di Stato

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Ostuni sono riusciti a individuare e arrestare un trentatreenne tarantino, Pietro Carone, responsabile di alcuni furti avvenuti in alcune auto in sosta presso il parcheggio pubblico ubicato nei pressi dell’ex scuola “Pinto Vitale”. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato in flagranza mentre saccheggiava un’automobile, grazie ai poliziotti che sono riusciti a riprendere il furto con una telecamera.

Nei giorni precedenti all’arresto, i poliziotti avevano cominciato a tenere sotto controllo l’area di sosta, utilizzando anche delle auto civetta. Gli agenti, muniti di telecamera, sono riusciti a riprendere Pietro Carone mentre si avvicinava a un’auto di turisti; l'uomo, dopo essersi guardato intorno- tramite uno spadino ha forzato la portiera lato conducente, rovistando prima nell’abitacolo e poi nel bagagliaio, da cui ha asportato due valige e una busta in plastica con all’interno vari souvenir.

Subito dopo, la refurtiva è stata caricata nel bagagliaio della proprie macchina; a quel punto è uscita allo scoperto una pattuglia del Commissariato. Gli agenti hanno sottoposto a perquisizione il tarantino, trovandolo in possesso di 1250 euro in contanti di cui non è stato in grado di spiegare, in modo credibile, la provenienza e di un telefono cellulare, oltre a una serie di arnesi da scasso.

Di concerto con Raffaele Casto, Pubblico Ministero di turno del tribunale di Brindisi, l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi con l’accusa di furto aggravato. L'uomo è tuttora oggetto di ulteriori indagini volte ad appurare la sua responsabilità in altri furti commessi in zona con identico modus operandi.

. Nei confronti del Carone è stata anche avviata dall’Ufficio Misure di Prevenzione e Sicurezza del Commissariato della Città Bianca il procedimento per l’emissione a suo carico del Foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Ostuni per il periodo temporale di tre anni.




Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette