Ieri sera

Controlli dei Carabinieri: due arresti e cinque denunce a piede libero

Il bilancio di un servizio coordinato di controllo del territorio da parte dei carabinieri della Compagnia di Fasano, disposto dal Comando provinciale di Brindisi

Cronaca
Ostuni sabato 11 marzo 2017
di Vincenzo Lagalante
Una pattuglia dei carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri © n.c.

Due arresti e cinque denunce a piede libero: è questo il bilancio di un servizio coordinato di controllo del territorio da parte dei carabinieri della Compagnia di Fasano, disposto dal Comando provinciale di Brindisi, nelle aree di competenza.

Arrestati in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, D.A. di 28 anni e sua sorella V.A di 22 anni, di Ceglie Messapica. I due, in seguito ad una perquisizione domiciliare, sono stati colti mentre confezionavano, sul tavolo della cucina, numerose dosi di sostanze stupefacenti; in particolare gli operanti hanno scoperto e sottoposto a sequestro 17 grammi circa di Mdma suddivisa in 12 dosi, 3,50 grammi di cocaina, 2 grammi di hashish, 28 grammi di marijuana suddivisa in 9 dosi, numerosi ritagli di cellophane, vario materiale per il taglio e confezionamento, nonché 2 bilancini di precisione. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, il 28enne è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi, mentre la 22enne è stata posta agli arresti domiciliari.

Denunciati a piede libero D.B.G., 41enne di Monopoli, sorpreso alla guida di un'autovettura con un tasso alcolemico superiore al limite consentito; F.F., 42enne di Ostuni, in atto sottoposto alla sorveglianza speciale, sorpreso fuori dall'abitazione in orario non consentito, in violazione agli obblighi imposta con la misura in espiazione; M.L., 35enne di Ostuni, trovato alla guida della propria autovettura in maniera reiterata con patente di guida revocata; D.C.C., 21enne di Fasano, sorpreso alla guida di un'autovettura con un tasso alcolemico superiore al limite consentito; C.R., 22enne di Fasano, individuata quale autrice del furto di 500 euro in banconote nonché del bancomat con relativo codice asportati dall'interno della cassaforte del proprio nonno.

Infine, segnalato all'Autorità Amministrativa, per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti, un 35enne di Carovigno, trovato in possesso in seguito a perquisizione personale di 4 grammi di marijuana. La sostanza stupefacente rinvenuta è stata sottoposta a sequestro.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette