Fare festa in sicurezza

Capodanno: vietati botti e fuochi d’artificio nella Città Bianca

Con un’ordinanza il Sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola, vieta la vendita e l’uso di giochi pirici di ogni genere per festeggiare l’ultimo giorno dell’anno e l’inizio del 2018

Attualità
Ostuni domenica 31 dicembre 2017
di Anna Maria Moro
Capodanno: vietati botti e fuochi d’artificio nella Città Bianca
Capodanno: vietati botti e fuochi d’artificio nella Città Bianca © OstuniLive.it

Capodanno senza botti per la Città Bianca.

Anche quest’anno, infatti, il sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola, ha emesso un’ordinanza che vieta la vendita e l’utilizzo di ogni tipo di gioco pirico durante il periodo di fine anno e fino al 7 gennaio 2018. Banditi, dunque, fuochi d’artificio, petardi, mortaretti e botti vari tanto in luoghi pubblici quanto in quelli privati.

Il divieto è stato emesso con l’obiettivo di evitare danni fisici a persone, soprattutto bambini, di tutelare la quiete pubblica, ma anche di proteggere gli animali da lesioni o traumi derivanti dallo sparo dei botti.

Per garantire il pieno rispetto dell’ordinanza, tutte le forze dell’ordine della Città Bianca – dagli agenti della Polizia Municipale, al locale Commissariato di Polizia dello Stato, al Comando dei Carabinieri e della Guardia di Finanza – sono chiamati a vigilare e intervenire in caso di trasgressioni.

Lo scorso anno in Italia furono 184 le persone rimaste ferite a causa dei botti di Capodanno, di cui 48 minori.

Lascia il tuo commento
commenti