Lodevoli iniziative

Al via domani "Io Volo", il seminario sulla sicurezza aerea dedicato ad Alessandro Schettini

Partirà domattina, presso il Liceo Scientifico "Pepe", il progetto "Io Volo", che coinvolgerà un centinaio di studenti che impareranno storia, tecniche e segreti dell'arte di volare

Attualità
Ostuni mercoledì 08 novembre 2017
di Antonella Greco
Alessandro Schettini
Alessandro Schettini © @web

Il sorriso di Alessandro Schettini, il suo altruismo e la sua voglia di vivere continuano a illuminare la vita di chi lo ha conosciuto e continua a volergli bene.

Domani, giovedì 9 novembre, in memoria del giovane elicotterista della Marina Militare che perse la vita in un tragico incidente avvenuto durante un’esercitazione nel marzo del 2016, partirà un seminario dal titolo “Io Volo”, che coinvolgerà un centinaio di studenti del Liceo “Pepe-Calamo” di Ostuni.

Il progetto, voluto e coordinato dalla professoressa Lucia Grassi, si avvarrà della grande esperienza e competenza di Carlo Landi, Generale in pensione dell’Aeronautica Militare e presidente dell’associazione “Avio Falcone”.
Dal 2013 il Generale Landi promuove, da volontario, il progetto “Volare Sicuri” che si pone l’obiettivo di far conoscere tutto ciò che concerne l’attività di volo, oltre a condividere esperienze e conoscenze di chi del volo ha fatto una ragione di vita.

«Il progetto “Volare sicuri”- ci spiega il Generale Landi- nasce dall’idea di mettere al servizio degli altri, soprattutto dei ragazzi, la passione e l’esperienza di chi, come me, ama il proprio lavoro, alla cui base, come tutte le attività umane, ci deve essere la sicurezza. L’idea di tenere il seminario a Ostuni è dovuta al fatto che dalla tragedia capitata ad Alessandro Schettini, che ha sconvolto un’intera comunità, deve nascere qualcosa di buono, ossia l’impegno che ciò che è capitato al giovane elicotterista non accada mai più».

Il seminario “Io volo”, che partirà domattina alle ore 9.00, prevede tre incontri complessivi, nel corso dei quali si parlerà di vari argomenti, dalla Storia dell’Aeronautica, alla Fisiologia del Volo, che vedrà la partecipazione di alcuni medici dell’Aeronautica, alle pratiche di Messa in Sicurezza, prima e durante il volo.

«Ringrazio accoratamente i medici dell'Aeronautica per la loro disponibilità a partecipare al Seminario- ci racconta Carlo Landi. E’ molto interessante fermarsi a pensare che l’attività di volo è molto recente, se pensiamo che l’uomo vola soltanto da pochi anni (il primo volo dei fratelli Wright risale al 1903). Resta, tra l’altro, il mezzo più sicuro per viaggiare, oltre a rappresentare un settore in piena espansione e crescerà ancora di più nei prossimi anni. Questo cercheremo di trasmettere agli studenti, compresa qualche piccola curiosità come quella che ci racconta di come l’Italia ha avuto un ruolo chiave nella storia dell’aviazione. Pochi sanno che, nel corso della Prima Guerra Mondiale, nell’aeroporto militare di Amendola, a Foggia, veniva insegnato a volare agli americani. Il coordinatore mandato dagli Stati Uniti si chiamava Fiorello La Guardia, colui che poi sarebbe diventato uno dei sindaci di New York”».

«Alessandro Schettini- conclude il Generale Landi- aveva la passione per il volo, il volo al servizio degli altri, il voler salvare vite umane. Questo seminario resta il modo migliore per ricordarlo, trasferendo ai giovani studenti che vi parteciperanno la curiosità di approfondire una delle attività che, da quando è nata, ha trasformato radicalmente il nostro modo di vivere».




Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette