Conflitto ambientale

Pilone, il Ministero punta a una soluzione condivisa e aggiorna il tavolo tecnico al 7 novembre

Si è tenuta ieri la nuova e attesa conferenza di servizi presso il Ministero dell’Ambiente, che si è fatto portavoce del delicato processo di mediazione per la risoluzione del conflitto ambientale ostunese

Attualità
Ostuni giovedì 26 ottobre 2017
di Paola Loparco
Pilone, il Ministero punta a una soluzione condivisa e riaggiorna la Conferenza al 7 novembre
Pilone, il Ministero punta a una soluzione condivisa e riaggiorna la Conferenza al 7 novembre © OstuniLive.it

Buone notizie per l’ambiente e per il territorio ostunese: rimane fermo il cantiere presso la spiaggia del Pilone, in attesa che AQP analizzi la fattibilità tecnica del progetto alternativo presentato dal Comune di Ostuni. Si è conclusa intorno alle 15 di ieri pomeriggio la tanto attesa Conferenza di servizi convocata presso il Ministero dell’Ambiente, a cui hanno preso parte gli stessi soggetti che si sono seduti attorno al tavolo tecnico in Prefettura lo scorso 12 ottobre. A rappresentare il Comune di Ostuni, il sindaco Gianfranco Coppola, l’assessore all’Ambiente Luigi Nacci e l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Palmisano, la cui partecipazione è stata supportata da alcuni rappresentanti del Consorzio Torre San Leonardo e del Comitato di salvaguardia della spiaggia del Pilone, capeggiati dal presidente Giancarlo Scalone.

«L’incontro è stato molto costruttivo – dichiara l’assessore Nacci – perché il Ministero dell’Ambiente si è fatto portavoce della volontà espressa dal Comune di Ostuni di individuare una soluzione alternativa condivisa, che rispetti le normative e i procedimenti in corso. Il dibattito è stato molto ampio, si sono affrontati svariati argomenti, compreso quello relativo alla decadenza dei termini dell’autorizzazione paesaggistica, su cui AQP ha dichiarato di aver prodotto un documento che ne prolungava gli effetti sino a inizio 2018. L’Autorità Idrica Pugliese, apprendendo quanto emerso, ha sottolineato la necessità di riqualificare il sistema fognario a servizio di tutta la fascia costiera a nord del litorale ostunese.

Il Comune ha presentato in questa circostanza il progetto esecutivo alternativo – spiega Luigi Nacci – che prevede la realizzazione dell’impianto di sollevamento presso l’area adibita a parcheggio in località Lido Stella. La posizione del Comune è stata accolta positivamente dai delegati di AQP, che si sono riservati la possibilità di analizzare la variante in corso d’opera, dichiarando sospesa l’attività di scavo presso la spiaggia del Pilone almeno sino alla prossima Conferenza di servizi, che si aggiornerà al 7 novembre. Sino a quella data i tecnici di AQP e AIP valuteranno la fattibilità di questa variante, mentre il comune si è reso disponibile a interloquire con gli enti coinvolti per fornire tutta la documentazione relativa al progetto e le varie autorizzazioni che permetteranno alla ditta incaricata di operare presso il nuovo sito.

Si è deciso – conclude Nacci – di rinviare a un ulteriore incontro la fase di chiarimento legale e tecnica, che si terrà sempre presso il Ministero dell’Ambiente il 7 novembre prossimo, durante il quale verranno valutate tutte le scelte da effettuare. Per ripristinare lo stato dei luoghi presso la spiaggia del Pilone, il comune si è dichiarato disponibile ad acquisire la prosecuzione delle opere avviate da AQP, assumendo ruolo di gestore del contratto a seguito dell’interruzione del mandato da parte della ditta affidataria, ma per questo c’è necessità di un ulteriore approfondimento legale.

Al momento quindi è in corso la verifica delle condizioni di sospensione dei lavori di scavo, per l’esecuzione della variante alternativa».

«Non è la prima volta che AQP si impegna a valutare una soluzione alternativa – dichiara Giancarlo Scalone – speriamo che di fronte alla variante proposta dal Comune si dica favorevole e accolga la possibilità di costruire l’opera lontano dalla spiaggia, come il Comitato chiede a gran voce sin dal lontano 2012».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette