Il primo congresso di Sinistra Italiana Ostuni riapre i giochi nel centrosinistra Ostunese

mario liso LiveYou - Politica
Ostuni - sabato 21 ottobre 2017
Il primo congresso di Sinistra Italiana Ostuni riapre i giochi nel centrosinistra Ostunese

Nella serata del 20 ottobre 2017 si è tenuto il primo congresso di Sinistra Italiana Ostuni nella biblioteca Ccomunale.

Il segretario provinciale Pasquale Barba ha aperto i lavori richiamando la fase che vede impegnati Sinistra Italiana, Posibile, MDP, rifondazione comunista nella costruzione di un nuovo soggetto della sinistra in Italia. Ha ribadito che nella fase attuale è molto difficile pensare ad un lavoro comune con il PD viste le politiche che quest’ultimo porta avanti e visto che ormai ha completamente abbandonato ogni idea di sinistra ed ogni attenzione verso gli ultimi.

Giancarlo Scalone ha preso la parola per ricordare che uno dei mali della sinistra è stato quello di rinchiudersi in manovre verticistiche, trascurando il contatto con il proprio elettorato, molto spesso abbandonato a se stesso senza una chiara guida. Ha ricordato le vertenze a livello nazionale e locale, chiedendo a Sinistra Italiana un maggior coinvolgimento e supporto nelle battaglie che di volta in volta si metto in atto.

Giuseppe Tagliente di MDP Articolo1 ha ripercorso le ultime fasi politiche che hanno visto MDP impegnata nella costruzione di una nuova sinistra ed ha ribadito che l’azione politica volge ad un cambiamento radicale delle politiche sia a livello nazionale che locale, oggi amministrate in barba alle reali esigenze della popolazione in tema di sanità, scuola, politiche giovanili, lavoro.

Domenico Tanzarella ha ripercorso le difficoltà che la sinistra ha dovuto affrontare negli ultimi anni, volte alle continue divisioni, ed auspicando un lavoro che non tenga conto di quanto fa il PD, visto che oggi è persino difficile stabilire quale sia la sua collocazione.

Il segretario Regionale di Sinistra Italiana Nico Bavaro Ha ripercorso gli ultimi interventi che hanno vista coinvolta Sinistra Italiana, dalla questione ILVA alla questione sanità regionale, ed ha auspicato un potenziamento delle iniziative da intraprendersi sui temi affrontati, nonché la necessità di un lavoro comune fra tutte le formazioni collocate a sinistra del PD.

Mario Liso ha richiamato l’attenzione sulla crisi dei partiti, un tempo capaci di selezionare una classe dirigente all’altezza ed oggi non più luoghi di discussione e confronto. Ha richiamato anche la necessità di fare politica non pensando solo al contingente ma sollevando lo sguardo ai rapidi cambiamenti che intervengono nel mondo.

Francesco Francioso del Movimento 17 Marzo Liberi ha esaminato la situazione politica ostunese attuale che vede il centrosinistra all’opposizione del centrodestra, ha rilevato le maggiori problematiche che affliggono la città di Ostuni ed ha auspicato un lavoro comune fra tutte le forze di sinistra per la ricostruzione di un centro sinistra ad ostuni che torni a governare la città.

Il congresso ha eletto Matteo Tanzarella segretario del circolo di ostuni, Francesca Pezzolla vice segretario, Mario Liso Tesoriere.

Matteo Tanzarella ha assicurato il massimo impegno per la nuova carica e cercherà di dividere il suo tempo fra l’impegno da sindacalista e l’impegno da segretario.

Tutti gli interventi hanno sottolineato l’importanza di una riunificazione della sinistra in un unico soggetto e l’impegno a ricostruire il centrosinistra ad Ostuni.

Altri articoli
Gli articoli più commentati
Gli articoli più letti