da sinistra, Alfino e Angelini

Otto concerti per l’8^ stagione concertistica dell’ ”Accademia dei Cameristi”

Fasano
dal 7 novembre 2017 al 15 maggio 2018 alle ore 20:30

Novità di quest’anno sarà l’attivazione di lezioni di formazione all’ascolto nelle due scuole hanno aderito, ossia l’I.I.S.S. “Leonardo da Vinci” e l’istituto Comprensivo “Galileo Galilei” di Pezze di Greco

Indirizzo Teatro Sociale

Otto concerti per l’8^ stagione concertistica dell’ ”Accademia dei Cameristi”
n.c. © n.c.

È stata presentata ieri, venerdì 20 ottobre, in conferenza stampa, nella Sala di rappresentanza del Palazzo municipale, l’8^ stagione concertistica dell’”Accademia dei Cameristi” patrocinata dal Comune di Fasano, dalla Regione Puglia e dal ministero per i Beni e le Attività culturali. Novità di quest’anno, come ha annunciato la direttrice artistica della rassegna Mariarita Alfino, sarà l’attivazione di lezioni di formazione all’ascolto nelle due scuole che, attualmente, hanno aderito, ossia l’istituto d’istruzione secondaria superiore “Leonardo da Vinci” (il cui prof. Angelo De Leonardis, presente in Sala, ha portato il saluto della dirigente Stella Carparelli) e l’istituto Comprensivo “Galileo Galilei” di Pezze di Greco rappresentato, per l’occasione, dalla prof. Viviana Velardi. È toccato all’assessora comunale alla Cultura Annarita Angelini dire «che siamo orgogliosi di poter ospitare una rassegna di talentuosi musicisti classici a Fasano, considerato che, in Puglia, la rassegna si svolge solo a Bari e, poi, sarà “esportata” in grandi città europee di enorme valenza culturale. Del resto, il progetto stesso di formazione all’ascolto nelle scuole mira a dare vita al pubblico di domani».

La rassegna si terrà al teatro Sociale alle ore 20.30 (location ed orari uguali per tutti i concerti in cartellone) il 7 novembre col trio Christian Sebastianutto (violino), Giovanni Gnocchi (violoncello), Francesco Basanisi (pianoforte) su musiche di Schubert, Sollima, Casella e Mendelssohn; il 16 gennaio col trio Marta Nizzardo (clarinetto), Daniel Palmizio (viola), Viviana Lasaracina (pianoforte) su musiche di Rota, Schumann e Bruch; il 6 febbraio col quartetto Marta Kowalczyk (violino), Bruno Giuranna (viola), Roberto Mansueto (violoncello), Francesca Leonardi (pianoforte) su musiche di Mozart e Fauré; il 20 febbraio col trio Federico Piccotti (violino), Gianluca Montaruli (violoncello), Alberto Dalgo (pianoforte) su musiche di Sostakovic, Castelnuovo-Tedesco e Smetana; il 6 marzo col quintetto Francesca Bonaita (violino), Masha Diatchenko (violino), Alfredo Zamarra (viola), Izak Hudnik (violoncello), Emanuele Torquati (pianoforte) su musiche di Martucci e Korngold; il 20 marzo col quartetto Edoardo Zosi (violino), Benedetta Bucci (viola), Roberto Mansueto (violoncello), Viviana Velardi (pianoforte) su musiche di Antonioni, Turina, Dohnanyi; il 10 aprile col trio Marta Nizzardo (clarinetto), Ilario Fantone (violoncello), Umberto Jacopo Laureti (pianoforte) su musiche di Beethoven, Rota e Zemlinsky; il 15 maggio col trio Cecilia Ziano (violino), Francesco Dillon (violoncello), Gloria Campaner (pianoforte) su musiche di Ravel, Busoni e Debussy. Tutti gli otto concerti saranno replicati a Stoccolma, Cracovia, Parigi, Oslo, Belfast, Edimburgo e «daremo così l’immagine positiva e non piagnona – ha sottolineato la signora Alfino – di una regione del sud Italia come la dinamica Puglia. Ci auguriamo che anche altre scuole di Fasano, peraltro, possano aderire al progetto delle lezioni di formazione all’ascolto per i loro studenti: noi saremmo pronti a rispondere di sì».

Al cinemaVedi tutti